Casa delle Aie, dodici incontri su personaggi e cultura nostrani

12 appuntamenti di "Venerdì culturali" alla Casa delle Aie, con inizio alle 21: si parte il 19 gennaio con una serata marinara, poi musica, teatro, storia e cultura della Romagna. Ingresso libero.

Casa delle Aie, dodici incontri su personaggi e cultura nostrani
Casa delle Aie, dodici incontri su personaggi e cultura nostrani

Anno nuovo, iniziative ’vecchie’, nel senso migliore del termine, visto che parliamo dei "Venerdì culturali" in programma alla Casa delle Aie. Una formula già rodata che prevede 12 appuntamenti, a ingresso libero, che si svolgeranno nel Teatrino delle Aie, in via Aldo Ascione 4 (inizio alle 21). Si comincia il 19 gennaio con una serata marinara, in collaborazione con Circolo Pescatori, Circolo Nautico e Congrega del Passatore di Cervia. Sarà presentato il calendario del Circolo Pescatori "Cervia-Chioggia. Un legame storico", a cura di Renato Lombardi. Prevista la presentazione del libro di Giovanni Sartini: "Mani, cervello e cuore. Storia dei cantieri Sartini". Letture di scritti di Carlo Nava, scrittore e poeta della marineria, a cura di Massimo Previato; intermezzi musicali con i musicisti della famiglia Sartini. Il 26 gennaio serata dedicata a L’importanza della Diga di Ridracoli per Cervia e per la Romagna. Relazione dell’Ing. Pier Paolo Marini. Il 2 febbraio serata dedicata al rapporto di Giovannini Guareschi con Cervia, con la partecipazione di Don Pierre Cabantous, parroco di Cervia, del giornalista Roberto Zalambani, di Gabriele Armuzzi, vicesindaco. Presenta Ilaria Bedeschi. Saranno letti brani di Guareschi. Il 16 febbraio Canzoni d’autore di Sanremo. Selezione di brani musicali dagli anni Cinquanta ad oggi. Serata musicale con Priscilla Casadei (voce e del Maestro Eugenio Fantini alle tastiera. Ancora: il 23 febbraio commedia dialettale con la Compagnia "Qui de magazen" di S.Antonio di Ravenna, dal titolo E cmanda la Franza; commedia in tre atti di Alfredo Pitteri. Il 1° marzo "La Cumpagnì dla Zercia" presenta Zibaldone romagnolo, zirudele, scenette, poesie ed altro. L’8 marzo serata dedicata alle donne condotta da Alessandra Giordano con la collaborazione di Miriam Montesi e Daniela Girardini. Per la parte storica: rievocazione del centenario della scomparsa di Maria Goia. Il 15 marzo serata culturale e musicale Quand c’a sema burdel, come ci si divertiva a Cervia una volta, con aneddoti e canzoni. Intermezzi musicali del trio formato da Gastone Guerrini (contrabbasso, voce e conduttore della serata), Eugenio Fantini (tastiere) e Jacopo Valpiani (batteria). Il 22 marzo La Compagna Teatrale Amatoriale "Quì dlà madona" presenta la commedia dialettale Böia d’un mond ad lédar, commedia dialettale in tre. Il 29 marzo la Romagna fra Ottocento e Novecento raccontata attraverso le figure di quattro grandi musicisti: Carlo Brighi, Romolo Zanzi, Carlo Barbieri, Secondo Casadei. Concerto di musiche romagnole del trio Iftode. Interverrà Gabriele Zelli. Il 5 aprile serata musicale italiana con il complesso Energia Alternativa. Il 12 aprile infine La cultura in Romagna. Il ruolo della società di studi romagnoli. I risultati e le novità emerse nel Convegno annuale di Studi Romagnoli di Cervia del 6,7 e 8 ottobre 2023. Presenta Renato Lombardi.