"Gesti privi di senso, denunciamo i vandali"

Lugo, il sindaco e l’assessora Valmori condannano la follia della notte di Capodanno con Bambinello mutilato e sfere decorative sgonfiate

"Gesti privi di senso, denunciamo i vandali"
"Gesti privi di senso, denunciamo i vandali"

Sono state portate via le decorazioni natalizie posizionate un po’ ovunque a Lugo, fra la piazza Mazzini, interna al Pavaglione, la piazza centrale e il monumento Baracca. I botti di Capodanno, infatti, hanno danneggiato quasi tutte le grandi palle di Natale rosse e dorate con le quali l’Amministrazione comunale ha scelto quest’anno di impreziosire i punti più importanti della città. Peggio: pare che a sgonfiarle siano stati alcuni vandali che non solo hanno preso di mira le "sfere natalizie" ma anche la statuina del Bambin Gesù posta nel presepe ai piedi dell’albero di piazza Mazzini. Bambin Gesù che lunedì mattina appariva senza la testa e un braccio.

Dall’Amministrazione comunale di Lugo, nella giornata di ieri, sono arrivate a firma del sindaco Davide Ranalli e dell’assessora alla Polizia locale Veronica Valmori parole di condanna dei gesti. "La sera di Capodanno a Lugo è stata purtroppo accompagnata da gesti privi di senso e di intelligenza che condanniamo – spiegano –. Un momento gioioso e partecipato, con diverse iniziative organizzate dall’Amministrazione Comunale, è stato macchiato da azioni vuote contro la collettività che altro non sono che atti vandalici. Chi ha fatto questo probabilmente non si è reso conto di aver offeso la comunità tutta e sarebbe bene comprendesse il disvalore di quello che ha compiuto. Da parte nostra procederemo con la denuncia e auspichiamo che i responsabili vengano individuati. Ringraziamo anche chi ha “aggiustato“ la statua del bambin Gesù per collocarla di nuovo nel Presepe davanti all’albero".

La statuina già nella mattinata di ieri risultava di nuovo integra. Con un meticoloso lavoro di colla e abilità, le parti staccate sono state rimesse insieme per restituire il giusto valore alla Natività rappresentata.

Tante le reazioni di sdegno anche da parte dei lughesi, alcuni dei quali, soprattutto in relazione al danneggiamento della statuina del Bambino hanno colto anche la volontà di sfregiare uno dei simboli della cultura e della storia del nostro Paese.

Intanto, mentre le indagini procedono nel tentativo di identificare gli autori – forse una banda di adolescenti notata da alcuni commercianti e già, pare, autrice di altri atti di vandalismo nella zona del centro cittadino – le palle natalizie sgonfiate sono state rimosse. "Così stanno male – ha spiegato chi le ha portate via su incarico dei responsabili dell’allestimento –. Almeno le spostiamo, visto che ormai sono inservibili".

Quello che è certo, al momento, è che non saranno più sostituite. Troppa infatti la prossimità alla conclusione del periodo delle festività per pensare a una loro sostituzione.

Monia Savioli