Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 apr 2022

Il piacere di leggere e un desiderio: una biblioteca per Lido Adriano

Una ragazza di seconda racconta di un interessante progetto in collaborazione con la Classense di Ravenna

13 apr 2022

Da piccola non mi è mai piaciuto leggere, era sempre l’ultima delle mie scelte ma poi, crescendo, i miei interessi sono cambiati. Volevo divertirmi e sognare al tempo stesso. All’inizio leggevo, per gioco, poche pagine, poi qualche ora al giorno e in un batter d’occhio è diventata un’abitudine che ha migliorato le mie giornate. Oggi frequento la classe seconda della scuola media di Lido Adriano, una scuola accogliente e nuova perché ha solo tre anni di vita e leggo tutti i giorni. La mia curiosità di provare nuovi generi letterari è aumentata. Sto cercando anche di confrontarmi con la saggistica e ho persino iniziato a interessarmi a libri di psicologia! Questa passione è nata quasi spontaneamente ma sia in famiglia che a scuola ho avuto un valido aiuto. In famiglia, in tempo di pandemia, mi sono confrontata con mia cugina che mi ha dato spunti per accedere al mondo del libro digitale. A scuola, invece, abbiamo la fortuna di godere di una convenzione stipulata ad hoc tra il nostro istituto e la biblioteca Classense, frutto del costante lavoro di promozione alla lettura portato avanti dalla mitica Nicoletta Bacco. Eh, sì perché la nostra giovane scuola non ha ancora una biblioteca e la Classense ci ha fornito un certo numero di libri in prestito ma soprattutto la collaborazione di due giovani bibliotecarie molto vicine ai nostri bisogni di adolescenti. Sono Veronica, che lavora presso l’Ottolenghi di Marina di Ravenna, e Giulia della biblioteca comunale decentrata di Piangipane.

Sono stati programmati sei incontri di quattro ore ciascuno nei quali queste ragazze ci accolgono nella nostra sala di lettura per presentarci libri freschi di stampa o classici della letteratura per ragazzi. Ci hanno anche spiegato come funziona Mlol, una piattaforma per l’accesso al prestito digitale di ebook, quotidiani e periodici. Prendo spesso libri dalla biblioteca scolastica ma mi sto accorgendo che i miei interessi spaziano oltre. Queste ragazze, però, sono molto disponibili tanto da portarmi i volumi che viceversa dovrei andare a prendere in prestito nelle biblioteche della rete.

Sarebbe bello che a Lido Adriano ci fosse una biblioteca molto fornita e adatta a tutte le utenze. Non eccessivamente grande ma con un discreto numero di libri di vario genere e in diverse lingue. Il nostro territorio è, infatti, multilinguistico e multiculturale perché i residenti fissi provengono da diversi continenti.

Cristina Alexandra Cazan

Classe 2ª B

Scuola media ‘Alighieri’

di Lido Adriano

Prof.ssa Paola Fabbri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?