Il ringraziamento dell’Unione ai Volontari del Veneto

"Per aver portato la loro professionalità e umanità nei territori colpiti: un aiuto fondamentale nell’emergenza".

Il ringraziamento dell’Unione  ai Volontari del Veneto
Il ringraziamento dell’Unione ai Volontari del Veneto

Una delegazione della Romagna Faentina - composta dai sindaci di Solarolo e Riolo Terme Stefano Briccolani e Federica Malavolti e dagli assessori di Faenza e Brisighella Massimo Bosi e Dario Laghi, assieme al responsabile della Protezione Civile dell’Unione Romagna Faentina Marco Iacchetta - ha partecipato, su invito dell’assessore regionale alla Protezione civile del Veneto Giampaolo Bottacin, alla cerimonia di ringraziamento del sistema di volontariato regionale tenutasi a Conegliano Veneto.

Alla presenza del presidente della Regione Luca Zaia, sono stati ricordati i tantissimi interventi di soccorso alla popolazione a cui negli ultimi due anni il sistema di volontariato ha partecipato. Fra queste un’importanza particolare per vastità e complessità è stata riconosciuta all’alluvione che ha colpito l’Emilia-Romagna a maggio 2023. È stato il sindaco di Solarolo, Stefano Briccolani, a portare sul palco il ringraziamento, il saluto e la testimonianza dei comuni romagnoli e in particolare dell’Unione della Romagna Faentina, dove gli interventi dei volontari del Veneto sono stati numericamente e tecnicamente decisivi, specie nei comuni più piccoli.Un’occasione per poter dire ancora grazie a tutte le donne e gli uomini che hanno portato la loro professionalità e umanità nei territori colpiti, fornendo un aiuto fondamentale per superare la fase più acuta dell’emergenza. Un’occasione, inoltre, per incontrare personalmente tanti volontari e funzionari che hanno manifestato la gioia e l’emozione di aver potuto offrire il loro aiuto.