Lavori al porto e piano dell’arenile in consiglio

La Lega ha presentato due ordini del giorno. La seduta è in programma martedì alle 20.

Lavori al porto e piano dell’arenile in consiglio

L’allungamento del porto è uno dei temi dei quali si discuterà in consiglio

Piano dell’arenile e allungamento del portocanale sono due tra gli argomenti all’ordine del giorno del consiglio comunale in programma martedì alle 20. Temi entrambi che interessalo la città su cui si giocherà nei programmi una parte della campagna elettorale. Il candidato Pd Mattia Missiroli, infatti, ha già anticipato che uno degli obiettivi sarà quello, in caso di vittoria, di dare alla città un nuovo porto. Nel frattempo, il consigliere della Lega cervese Enea Puntiroli interverrà in consiglio comunale proprio sui temi citati. "Il piano dell’arenile – si legge in un odg leghista – è uno strumento fondamentale per definire le scelte e le priorità del territorio. Da esso dipende anche la predisposizione delle evidenze pubbliche delle concessioni balneari".

Rispetto alla legge regionale attuale rimarrebbe attualmente preclusa "ai Comuni che non hanno concluso l’iter sulla conformità del piano dell’arenile, la possibilità di rilasciare nuove concessioni relative ad aree non ancora assoggettate a regime concessorio con finalità turistico-ricreative". Il gruppo precisa poi che "i Comuni di Cervia, Cattolica, Comacchio, Gatteo e Savignano sul Rubicone, hanno già ottenuto il trasferimento delle funzioni, ma soltanto in modo limitato, non avendo ancora presentato il piano dell’arenile o non avendo ancora concluso l’iter di conformità dello stesso". Le richieste della Lega, quindi, servirebbero a rendere più celere il lavoro della prossima amministrazione anche, e soprattutto, in vista dell’applicazione della Bolkestein. Per questo motivo il consigliere la Lega precisa che occorre considerare "al contempo la necessità di creare le basi per sviluppare un’offerta turistica al passo coi tempi, che possa introdurre nuovi stimoli e attrattive per il turismo, raccogliendo idee per una aggiornata visione del demanio, adottando criteri di equilibrio e di rispetto nei confronti delle attività commerciali esterne alla spiaggia".

Da qui l’urgenza sottoposta a sindaco e giunta di "istituire, con solerzia, un tavolo operativo allargato alle associazioni di categoria e ai tecnici, per mettere in campo proposte e idee volte all’adeguamento e alle modifiche necessarie al piano dell’arenile, affinché la prossima amministrazione possa procedere velocemente alla sua approvazione". Altro tema che sarà discusso è quello del porto di Cervia, nel quale spesso si verificano insabbiamenti delle imbarcazione e per il quale l’allungamento è una delle proposte, già in passato valutate, per risolvere l’annoso problema e tentare di rilanciare uno dei settori, quello nautico, che porterebbe alla città ulteriore offerta turistica.

Ilaria Bedeschi