L’istituto si trasforma in un museo di storia

Gli alunni della 1^A hanno trattato l’evoluzione di vari aspetti nel tempo. Ora l’idea è di condividere le ricerche.

L’istituto si trasforma in un museo di storia

Gli alunni della 1^A della scuola media ‘Sacro Cuore’ di Lugo impegnati nelle ricerche storiche su musica, guerra, medicina e rispetto dei diritti umani

Nel mese di dicembre i ragazzi e le ragazze della scuola media ‘Sacro Cuore’ di Lugo hanno aderito a un progetto proposto dai professori per creare un museo di storia che coinvolgesse tutti e tre gli anni scolastici in modo trasversale.

L’iniziativa è partita dagli insegnanti Lorenzo Monti e Gaia Toccaceli. Tutto è iniziato con la presentazione del cooperative learning, una strategia di apprendimento per permettere agli alunni di lavorare tutti insieme, ciascuno mettendo in gioco le proprie capacità. Il metodo si basa sulla presenza di ruoli sia operativi che di supervisione, per assegnare a ciascun partecipante un compito e, allo stesso tempo, per cercare di aiutarsi a vicenda a mantenere un clima sereno monitorando la pertinenza degli interventi, le tempistiche di lavoro e il rispetto dei compagni. Questa metodologia ha anche lo scopo di stimolare gli alunni a lavorare sulla propria autonomia e farli diventare più maturi e consapevoli del proprio lavoro attraverso il mutuo sostegno.

Gli studenti coinvolti nella sfida, hanno accettato con molto entusiasmo. Gli insegnanti hanno richiesto agli alunni di esprimere segretamente delle preferenze per formare i gruppi allo scopo di far sentire tutti a loro agio. In seguito alla divisione della classe in gruppi, ciascuno ha scelto i propri ruoli. Ad ogni gruppo è stato assegnato un argomento generale da approfondire attraverso una ricerca da ultimare entro una determinata scadenza. Tra gli argomenti proposti sono stati toccati vari ambiti tra cui la musica, la guerra, l’orientamento, la rappresentazione del potere, la comunicazione, la medicina e il rispetto dei diritti umani, andando a scoprire come si sono sviluppati nelle tre età: medievale, moderna e contemporanea. Successivamente i professori hanno revisionato le ricerche per suggerire dei cambiamenti. Alla fine di ogni fase gli insegnanti hanno dato un questionario che aveva l’obiettivo di aiutare gli alunni a prendere consapevolezza del lavoro svolto dal gruppo e del comportamento tenuto al suo interno. Lo scopo del progetto è quello di unire il divertimento e lo studio della storia, approfondendo nuovi argomenti, con la capacità di organizzarsi e di collaborare in gruppo. Gli insegnanti e gli alunni avrebbero il desiderio di mostrare ad altre scuole questo museo per proporre a tutti un nuovo metodo per approcciarsi alla storia. Riusciranno a raggiungere tutti gli obiettivi e a realizzare il loro desiderio?

Classe 1^ A

Scuola media ‘Sacro Cuore’

di Lugo

Professoressa Gaia Toccaceli

e professor Lorenzo Monti