"Nuova Ravegnana, primi passi". Ma mancano i finanziamenti

Questo articolo discute le tre varianti di progetti di fattibilità tecnico-economica per la Nuova Ravegnana, la variante di Fosso Ghiaia e la variante di Camerlona-Mezzano-Glorie. Tuttavia, la questione del finanziamento rimane un problema, con Ravenna storicamente trascurata rispetto ad altri capoluoghi della regione. La terza variante, la "Nuova Romea Ravenna-Mestre", è stata definita come un'ipotesi sulla quale non vale la pena spendersi troppo.

"Nuova Ravegnana, primi passi". Ma mancano i finanziamenti
"Nuova Ravegnana, primi passi". Ma mancano i finanziamenti

"Anas ha prodotto i “documenti di fattibilità delle alternative progettuali”, così chiamati dal nuovo Codice degli appalti pubblici 2023, per la nuova Ravegnana e per la variante di Fosso Ghiaia. Della variante di Camerlona-Mezzano-Glorie è stato invece redatto il vero e proprio “progetto di fattibilità tecnico-economica” che assorbe ora il progetto definitivo: esso rappresenta dunque un passo in avanti più significativo, essendo il progetto esecutivo solamente di dettaglio rispetto alle scelte fondamentali ormai compiute sui lavori e sui costi, tra cui spiccano un tracciato di 11 chilometri e una spesa di 300 milioni". Lo dichiara in una nota Alvaro Ancisi, consigliere di Lista per Ravenna.

"Il problema fondamentale – aggiunge – resta però, per tutte tre le varianti, il loro finanziamento, col dato negativo che queste opere non sono inserite tra quelle indicate come prioritarie dalla Regione Emilia-Romagna per il Contratto di Programma tra Ministero delle infrastrutture ed Anas che disciplinerà l’utilizzo delle risorse assegnate dal Governo ad Anas stessa per realizzare, in questa regione, gli interventi infrastrutturali. Tale dato vede Ravenna storicamente trascurata rispetto non solo ai capoluoghi dell’Emilia, ma anche agli altri (Forlì-Cesena e Rimini) della Romagna, come chiunque abbia a percorrere le relative strade di circuitazione e di collegamento si rende clamorosamente conto.

Riguardo alla terza variante, la

“Nuova Romea Ravenna-Mestre”, tratto di 127 chilometri mancante alla strada europea E55, inutile farci troppo affidamento: "Siamo molto indietro, solo ipotesi sulle quali non mi spenderei neanche troppo", è stata infatti le resa a mani alzate pronunciata al riguardo dal concittadino Andrea Corsini, assessore regionale.