"Ospedale, avremo più spazi per la dialisi"

Tra i progetti seguiti dall’assessore Manzi il ’San Giorgio’ e la cucina popolare ’Cucinasorriso’, che sarà inaugurata il 16 gennaio

"Ospedale, avremo più spazi per la dialisi"
"Ospedale, avremo più spazi per la dialisi"

Un 2023 ricco di progetti dedicati al welfare: giovani, fragili, anziani e salute. Sono questi alcuni temi affrontati con l’assessore al welfare Bianca Maria Manzi.

Assessore, cominciamo dall’ospedale San Giorgio.

"Una delle novità più importanti riguarda la riforma regionale dell’emergenza-urgenza, che ha portato alla nascita dei Cau per una presa in carico più veloce dei pazienti con basse criticità. Per Cervia cambiano poche cose, ma la riforma dimostra che la scelta presa nel tavolo interistituzionale si è dimostrata valida e sarà replicata in tutta la regione. Sono inoltre finiti i lavori nell’ex centro dentistico per dare più spazio alla neuropsichiatria infantile. Nel 2024 continueranno i lavori del PNRR per migliorare l’organizzazione interna degli spazi del San Giorgio, soprattutto della dialisi che verrà ingrandita con anche dei posti per la dialisi estiva. Per quanto riguarda i servizi, si stanno creando reti importanti nel territorio per migliorare la salute e il benessere delle persone con una vera integrazione sociosanitaria".

Ex Conad di Pinarella: un importante intervento pubblico dedicato al mondo del sociale

"Qui i lavori sono iniziati a dicembre del 2022 e stanno terminando ora. Finalmente, Pinarella avrà il suo spazio polifunzionale per incontri, riunioni ed iniziative. Ma l’ex Conad sarà soprattutto un luogo per i giovani, per dare spazio alla creatività e offrire loro opportunità lavorative. I volontari e le volontarie del progetto contro la violenza verso le donne, Viva Vittoria, avranno la loro sede".

Progetti nel 2024?

"Sarà inaugurato lo skatepark ’Sombrero’ che è stato aperto in maniera sperimentale qualche settimana fa. Da un progetto della sicurezza urbana integrata che ha ricevuto i finanziamenti della Regione e prevedeva la riqualificazione di un luogo degradato, si è dato vita ad un importante impianto sportivo. I servizi del Comune hanno aperto un dialogo anche con le scuole per dei progetti condivisi contro il disagio giovanile e lo skatepark sarà uno degli spazi scelti per le sperimentazioni".

Il 16 gennaio sarà inaugurata ufficialmente Cucinasorriso, la cucina popolare di Cervia aperta i primi di dicembre.

"Il progetto nasce nel tavolo comunale di coprogettazione e ha dato massima libertà ai soggetti che si sono messi in gioco e hanno scelto di sostenere la lotta contro lo spreco. Questo importante risultato è il frutto della fatica, del coraggio e della determinazione delle persone unite in Cervia Social Food che ci hanno creduto fin dall’inizio. Hanno creduto nell’integrazione e nell’uguaglianza, creando un servizio per la bassa soglia che è anche un punto di socializzazione per tutti, senza alcuna distinzione. In un periodo complicato come questo, dove sono in aumento le famiglie che vivono situazioni di povertà relativa e faticano ad arrivare alla fine del mese, la cucina popolare, come avviene a Bologna e a Cesena, è un sostegno, un appoggio creato dalla stessa comunità di Cervia che si prende cura dei cittadini più fragili".

Ilaria Bedeschi