Palazzo dell’Orologio. Il sindaco: "Giusto valorizzarlo"

Il plauso dI De Pascale e di Giannantonio Mingozzi del Pri per l’acquisto da parte della Fondazione Cassa

Palazzo dell’Orologio. Il sindaco: "Giusto valorizzarlo"
Palazzo dell’Orologio. Il sindaco: "Giusto valorizzarlo"

C’è anche il plauso del sindaco Michele de Pascale per l’acquisto del Palazzo dell’Orologio da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, destinato, in futuro, a diventare spazio universitario e culturale. "Apprendo con piacere – dice il primo cittadino – dell’acquisto del Palazzo dell’Orologio da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna. Si tratta di una bellissima notizia per la nostra città, un edificio simbolo, sempre protagonista delle immagini della nostra meravigliosa piazza del Popolo, che verrà valorizzato e restituito alla comunità come spazio culturale e universitario e dunque a servizio della crescita delle giovani generazioni. Un plauso alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, sempre punto di riferimento solido nel realizzare progetti virtuosi e di valore per Ravenna".

Sull’argomento è intervenuto anche Giannantonio Mingozzi del Pri: "La decisione della Fondazione Cassa di Risparmio di acquisire lo storico Palazzo dell’Orologio di piazza del Popolo – spiega l’esponente dell’Edera – è una scelta di straordinaria importanza per la storia ed il futuro della città e per le finalità che si propone, un impegno che si aggiunge al restauro di Palazzo Guiccioli di via Cavour (di imminente apertura come Museo Byron e del Risorgimento), all’ampliamento degli Ex-asili di via Tombesi dall’Ova operativi come sede di Ingegneria e Architettura, mi permetto di ricordare anche il notevole contributo al recente insediamento della Facoltà di Medicina a Ravenna ed il trentennale sostegno alla Fondazione universitaria Flaminia, al pari di Comune e Ateneo".

"Ho citato in particolare i più recenti interventi che riguardano la presenza dell’Università e l’aumento di iscritti ai corsi ravennati – continua Mingozzi – perchè il coraggio della Fondazione Cassa di investire sulla qualità dell’istruzione superiore e della preparazione manageriale di chi sceglie Ravenna come sede dei propri studi rappresenta nel contempo un grande contributo al nostro prestigio culturale internazionale ed alla crescita economica, occupazionale ed imprenditoriale dell’economia ravennate , per questo mi auguro che lo stesso Palazzo dell’Orologio venga destinato anche a servizi e funzioni proprie dell’Università, in una piazza del Popolo che possa rappresentare quella matrice universitaria che in pochi anni ci ha reso città universitaria grazie all’impegno delle Istituzioni, della Cassa e dell’imprenditoria più qualificata, Camera di Commercio compresa".