"Più agenti e controlli contro l’abusivismo"

La ricetta del sindaco Medri: "Non ci sono particolari emergenze sul fronte della sicurezza, ma su certi fenomeni di malcostume dobbiamo vigilare".

"Più agenti e controlli  contro l’abusivismo"

"Più agenti e controlli contro l’abusivismo"

Si torna a fare il punto sulla sicurezza durante il periodo della stagione turistica. Il sindaco di Cervia Massimo Medri spiega gli impegni e le azioni per garantire tranquillità nel territorio in questi mesi. Negli ultimi giorni sui social, i cervesi hanno lamentato di aver subìto furti o tentati furti in abitazione: l’invito è sempre quello di presentare denuncia alle forze dell’ordine.

Sindaco, fino ad ora come sta andando sul fronte della sicurezza nel comune di Cervia?

"Attualmente non vi sono particolari emergenze legate alla sicurezza. Si presentano ancora alcuni fenomeni di malcostume, sui quali dobbiamo continuare – insieme alle forze dell’ordine – a mantenere alta l’attenzione e la vigilanza. Negli anni abbiamo sempre posto molta attenzione a questo tema, intervenendo in modo tempestivo sulla città, tanto da essere riusciti in pochi anni ad arginare alcuni fenomeni".

Quali risorse, in termini di personale e controlli, sono previsti per questa estate?

"Per l’estate 2023 viene confermata l’impostazione dello scorso anno, con il coordinamento di tutte le forze dell’ordine da parte del Prefetto. Sono confermati inoltre i servizi in collaborazione con il Comune di Ravenna. Quest’estate prevediamo anche, come novità, servizi diurni di pattuglie a piedi, che si aggiungono a quelli in bicicletta e permettono un controllo più capillare del territorio. Con lo stesso obiettivo, confermiamo anche la presenza dell’ufficio mobile. Per quanto riguarda il personale, sono stati assunti 24 agenti stagionali per potenziare l’organico e permettere di coprire tutti i servizi programmati. Come nelle scorse estati, inoltre, per il controllo del territorio ricorreremo anche alla collaborazione dei alcuni street tutor, di associazioni di volontariato e degli ausiliari del traffico".

Approvato il nuovo regolamento di polizia e sicurezza urbana: cosa prevede?

"Da sabato 24 giugno è entrato in vigore il nuovo ‘Regolamento di Polizia e Sicurezza urbana’, che ha riscritto il regolamento in vigore finora, adeguandolo alle esigenze attuali della nostra località. Tra le altre cose, sono state snellite le procedure e rende superflua l’emanazione di 5 ordinanze sindacali - prostituzione, fuochi artificio, rumori, somministrazione bevande in contenitori di vetro, decoro urbano -, che sono ora in vigore ogni anno automaticamente. Più rapida anche l’applicabilità delle sanzioni, che è immediata. In questi primi giorni di entrata in vigore del Regolamento, abbiamo già registrato alcuni risultati relativi ai controlli antidegrado: l’attività di prevenzione e controllo in zona stazione, per esempio, ha portato in questi giorni a individuare e procedere, in due separati momenti, nei confronti di due persone. Inoltre si è proceduto alla denuncia di una persona per atti contrari alla pubblica decenza avvenuti in spiaggia".

Quali sono i fenomeni che sono maggiormente monitorati per rendere la vacanza serena per i turisti e una città tranquilla per i residenti?

"I controlli e la presenza della Polizia Locale sono sicuramente due elementi centrali. Oggi l’attenzione resta sempre alta nei confronti dell’abusivismo commerciale, ma anche i controlli legati alla sicurezza urbana, a quella stradale e il controllo del rispetto delle norme da parte delle attività commerciali. A questo proposito posso aggiungere che dal primo aprile al 18 giugno le attività di controllo sia sul territorio sia sugli esercizi commerciali sono state intense: sono stati effettuati 650 controlli per quanto riguarda il commercio ambulante, gli esercizi artigianali, gli esercizi commerciali, i pubblici esercizi, gli stabilimenti balneari, e abbiamo registrato 61 sanzioni con l’emanazione di altrettanti provvedimenti".

Ilaria Bedeschi