Polveri sottili oltre i limiti. Prorogate le misure emergenziali

Il bollettino regionale conferma ulteriori sforamenti delle polveri sottili nella provincia. Le misure emergenziali antismog sono prorogate fino al 2 febbraio. Restano in vigore divieti e limitazioni per ridurre l'inquinamento.

Polveri sottili oltre i limiti. Prorogate le misure emergenziali
Polveri sottili oltre i limiti. Prorogate le misure emergenziali

Ieri è stato emesso il bollettino regionale relativo alla qualità dell’aria, che evidenzia ulteriori sforamenti del livello ammesso delle polveri sottili nel territorio provinciale. Sono dunque prorogate fino a venerdì 2 febbraio compreso le misure emergenziali antismog, in aggiunta alle misure ordinarie.

Restano in vigore in tutta la Bassa Romagna il divieto di spandimenti dei liquami zootecnici con tecniche non ecosostenibili, il divieto di utilizzo di generatori di calore a biomasse (camini, caminetti, stufe) con classe di prestazione energetica inferiore a 4 stelle (nel caso in cui sia presente un metodo di riscaldamento alternativo) e la riduzione delle temperature degli ambienti interni riscaldati (19 gradi per case, uffici, attività ricreative e di culto, attività commerciali, attività sportive; 17 gradi per attività industriali e artigianali).