Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Tutta la comunità di Conselice si è stretta a don Mongardi per i suoi 70 anni di sacerdozio

26 mag 2022

E’ stata una bella festa quella che domenica Conselice ha tributato a monsignor Pietro Mongardi, parroco emerito. Si è trattato di una ‘doppia’ festa: oltre infatti a tagliare il traguardo delle 93 primavere (martedì 24 maggio), don Mongardi ha festeggiato il 70° anniversario di ordinazione sacerdotale. A porgergli gli auguri sono stati la comunità parrocchiale, le istituzioni civili e militari e il ‘Gen Verde’, gruppo musicale femminile, composto da 19 artiste di 14 Paesi. Band che ha animato la solenne celebrazione liturgica e il successivo pranzo. Tantissime la manifestazioni di stima, di riconoscenza e di affetto nei confronti di don Mongardi, nato a Riolo Terme il 24 maggio 1929, ordinato sacerdote il 7 giugno del ‘52 a Imola, ed il cui ingresso nella cittadina romagnola avvenne l’11 novembre 1962.

Monsignor Mongardi si è ritirato dal ruolo di parroco nel 2008, sostituto da don Massimo Pelliconi. Tornando alla festa di domenica scorsa, dopo la messa, un commosso don Pietro (nella foto) ha ricevuto, tra gli scroscianti applausi dei fedeli che gremivano la chiesa di San Martino, una pergamena papale dalle mani di don Massimo Pelliconi, le ‘chiavi della città’ dal sindaco Paola Pula ed una ceramica, raffigurante l’immagine della Madonna del Piratello, da parte della comunità parrocchiale. L’assessore Raffaella Gasparri ha inoltre omaggiato il gruppo ‘Gen Verde’ di un mazzo di fiori. Presenti una decina di sacerdoti e il vescovo della diocesi di Imola, Giovanni Mosciatti, il quale oltre a ringraziare e a porgere sentiti auguri a don Pietro, durante il pranzo gli ha dedicato, con tanto di suo stesso accompagnamento alla chitarra, una canzone.

Luigi Scardovi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?