Una nuova vita . Il Palazzo dell’Orologio acquistato dalla Fondazione Cassa

Ora bisogna aspettare due mesi, il tempo in cui il Ministero della Cultura può esercitare la prelazione. L’intenzione è poi di trasformarlo in uno spazio destinato all’università e a iniziative culturali .

Una nuova vita . Il Palazzo dell’Orologio acquistato dalla Fondazione Cassa
Una nuova vita . Il Palazzo dell’Orologio acquistato dalla Fondazione Cassa

Nuova vita per il Palazzo dell’Orologio in piazza del Popolo. La Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna ha, infatti, firmato ufficialmente nei giorni scorsi l’atto di acquisto dell’edificio, una scelta importante che mette a disposizione dell’ente una struttura di prestigio. Un edificio che poi verrà restituito alla città con nuove funzioni, ma prima occorrerà attendere i due mesi di nulla osta del Ministero della Cultura, che può esercitare la prelazione, poi il Palazzo sarà destinato a sede universitaria e ad ospitare spazi culturali.

Si tratta di un’importante svolta per la città di Ravenna e l’intero territorio che darà ulteriore impulso all’immagine del centro storico assicurando spazi prestigiosi e importanti all’Università e sedi di alto profilo per gli eventi culturali che Ravenna si candida sempre più ad ospitare. Nel complesso la superficie commerciale rilevata dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna è pari a circa 900 metri quadrati. L’acquisto da parte della Fondazione apre per il Palazzo dell’Orologio una nuova importante pagina della sua storia e anche della storia della città e della crescita dell’Università a Ravenna, entrambe protagoniste di una importantissima fase di sviluppo e crescita di cui il Gruppo La Cassa di Ravenna e la sua Fondazione sono da sempre sostenitrici. Al primo piano del Palazzo ci sono le strutture preesistenti di un ristorante mentre il secondo piano è adibito ad uffici. Spazi comunque interessanti per essere sfruttati come location di varie attività, incluse quelle legate alla cultura e all’università. Come afferma il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Ernesto Giuseppe Alfieri, "il Palazzo dell’Orologio è uno dei più importanti edifici di Ravenna, opera tra l’altro dell’architetto concittadino Camillo Morigia ed a noi è sembrato giusto, visto che era in vendita, farne un ulteriore fondamentale centro di interesse e di sviluppo culturale: la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna è sempre molto attenta al territorio ed il suo impegno è rivolto alla valorizzazione in tutti i modi possibili delle sue ricchezze, delle sue potenzialità e della sua immagine".

Così, dopo Palazzo Guiccioli, che a breve ospiterà il Museo Byron e il Museo del Risorgimento, per i quali è ormai vicina la presentazione, la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna porta così a termine un altro importante investimento destinato a rafforzare l’immagine della città ed a consolidare il centro storico come punto di riferimento internazionale della cultura, sede naturale di eventi e sede di un turismo di alto profilo.