Viabilità, altri lavori dopo l’alluvione

Sei progetti per 1 milione e 300mila euro per i danni di maggio: tra gli interventi le piazze Trisi e Cavour

Viabilità, altri lavori dopo l’alluvione

Piazza Cavour a Lugo

Ammonta a oltre 1 milione e 300.000 il valore degli ultimi sei progetti legati al ripristino della viabilità del dopo alluvione che partiranno a breve a Lugo. Gli interventi sono stati approvati durante l’ultima riunione di giunta che, con tali progetti, ha terminato la lista dei lavori di ripristino di strade, piazze e ponti danneggiati che competono all’amministrazione comunale. I lavori rientrano nell’ambito dei 32 interventi complessivi previsti dall’ordinanza 13 della struttura commissariale che ha assegnato al Comune di Lugo un totale di 21 milioni di euro per la loro realizzazione. Nello specifico i cantieri riguardano la riparazione del ponte sullo scolo Tratturo in via Chiese Catene a Bizzuno, la sistemazione di due fossi scolmatori a Santa Maria in Fabriago e a Ca’ di Lugo e il ripristino di piazza 1° maggio, piazza Trisi e piazza Cavour per un totale di 1 milione e 340 mila euro.

"Si tratta di progetti che hanno ciascuno un valore inferiore a 500mila euro per la loro realizzazione – specifica in una nota il Comune di Lugo –. Gli altri di valore superiore saranno oggetto di una convenzione con la società Sogesid che verrà presto discussa e votata in Consiglio comunale. E proprio per dare priorità e velocità agli interventi, le norme della ricostruzione post alluvione prevedono l’affidamento diretto per i progetti al di sotto di 500mila euro. L’amministrazione comunale ha già affidato i lavori di via Compagnoni (tra via Garibaldi e via Emaldi), piazza Garibaldi, via Castellazzo, via Gesuita Ponente e Stradoncello Bentivoglio. Sono al pari attualmente in corso e in via di completamento gli affidamenti relativi ai lavori di ripristino ponti sul Canale Casale in via Chiese Catene e in via Cantarana, stradone Bentivoglio, via Canale inferiore Sinistra e viale Orsini oltre ad un intervento sul canale dei Mulini". Decine di interventi che impegnano il Comune già da mesi.

"Altri sei progetti esecutivi sono stati approvati e nel Consiglio Comunale del 4 aprile andremo ad approvare la convenzione quadro con Sogesid spa per gli interventi di importo superiore ai 500mila euro – spiega l’assessora ai Lavori Pubblici Veronica Valmori –. Sono decine di interventi che parlano di ricostruzione di strade e ponti e anche di sicurezza idraulica del territorio, con vasche di laminazione e fossi scolmatori. I primi lavori partiranno nelle prossime settimane e attraverso la costante interlocuzione con gli altri enti contiamo di arrivare alla soluzione di altre problematiche in quelle zone che l’alluvione ha evidenziato essere più vulnerabili".

Monia Savioli