Villa Orestina donata al Comune nel 1998

In seguito a una donazione, nel 1998 il Comune di Faenza acquisì l'ottocentesca villa Orestina per lo sviluppo dell'ente morale 'scuola di pratica agricola Furio Camillo Caldesi'. Il 1° giugno '99 la villa fu aperta al pubblico.

Villa Orestina donata al Comune nel 1998
Villa Orestina donata al Comune nel 1998

Nel 1998 l’ottocentesca villa Orestina, sulle pendici del colle di Castel Raniero, venne acquisita dal Comune di Faenza a seguito della donazione fatta da Alba Ghetti su indicazione testamentaria del marito, Dino Bubani, proprietario dell’immobile, con la finalità di utilizzo per lo sviluppo delle attività dell’ente morale ‘scuola di pratica agricola Furio Camillo Caldesi’. L’uno giugno ‘99 la villa fu aperta al pubblico, lì si riunì la giunta e fu scoperta la lapide (nella foto il vicesindaco Casadio, il preside dell’istituto Caldesi, Montefiori e Oscar Liverani, presidente dell’ente).

A cura di Carlo Raggi