Esce a buttare la spazzatura, cade e non riesce a rialzarsi: 90enne passa tutta la notte all’addiaccio (ma sta bene)

E’ successo nel Reggiano: a scoprire l’anziano, alle 6 del mattino, è stato un autista della Seta, che ha chiamato i soccorsi. Il 118 l’ha portato in ospedale in codice bianco, i carabinieri hanno avvisato il figlio

Un 90enne esce a buttare la spazzatura, cade e resta tutta la notte al freddo. Foto generica
Un 90enne esce a buttare la spazzatura, cade e resta tutta la notte al freddo. Foto generica

Quattro Castella (Reggio Emilia), 3 febbraio 2024 - A una certa età, si sa, le giunture cominciano a scricchiolare e capita che, a 90 anni suonati, se uno cade in terra non riesca più a rialzarsi. E' successo ieri sera a un signore di Quattro Castella, uscito di casa alle 21 ber buttare la spazzatura, verosimilmente scivolato e mai tornato a casa.

Ma la tempra di certi grandi vecchi è davvero fenomenale: dopo aver passato tutta la notte all'addiaccio, il 90enne la mattina dopo è stato visto intorno alle 6 da un autista della società Seta: preoccupato per il nonnino in terra, in evidente difficoltà, l'autista ha subito chiamato i carabinieri e il 118.

La sorpresa è che l'anziano, prontamente soccorso dai sanitari intervenuti, non stava tanto male, anzi era in discrete condizioni nonostante il freddo patito tutta la notte. Più per rispetto dell'età che per altro, il 90enne è stato condotto in codice bianco, per essere visitato, presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

Nel frattempo i militari di Quattro Castella hanno informato il figlio dell'uomo, che abita nello stesso comune, e hanno ricostruito l’accaduto.