ANTONIO LECCI
Cronaca

Nomadincontro: cresce l’attesa per il week end

Due giorni di mostre, libri, incontri e concerti. Il Premio Daolio a Stefano Buttafuoco.

Nomadincontro: cresce l’attesa per il week end

Nomadincontro: cresce l’attesa per il week end

Novellara si prepara ad ospitare il Nomadincontro, l’ormai tradizionale appuntamento che celebra il compleanno di Augusto Daolio. Due giorni di eventi, sabato 17 e domenica 18 febbraio, al teatro tenda allestito nell’area verde di via Indipendenza, in centro alla cittadina, con diverse iniziative anche in altri luoghi di Novellara.

Sabato alle 16 in biblioteca la presentazione del libro "A oltranza. (Dis)avventura di una vecchia groupie" di Valeria Carletti, con interventi di Beppe Carletti e Stefano "Cisco" Bellotti.

Alle 18 in sala civica della rocca apre la mostra "Radici: gli inizi di Augusto" con opere di Augusto Daolio.

Alle 20,30 l’esibizione della giovane cantante emergente Camilla Pandozzi e alle 21 al teatro tenda il primo concerto dei Nomadi, anticipato dalla proiezione del video "E’ stato veramente bellissimo".

Domenica alle 10 in sala civica riapre la mostra "Radici", alle 11 in teatro incontro con Belle Carletti sulla storia dei Nomadi, oltre a una mostra fotografica sulla recente visita di Beppe in Cambogia. Alle 14 al teatro tenda le esibizioni di Giovanni Cocchia, Sara Iuliano, Djomi, Atuma, Kohra, Camilla Pandozzi, alle 16 l’assegnazione del Premio Augusto Daolio a Stefano Buttafuoco, giornalista e scrittore, con il previsto contributo in denaro destinato a scopo benefico, a una associazione scelta dall’ospite.

Buttafuoco è autore di un libro che racconta dei soli 23 casi di una particolare variante della Sindrome di West, che colpisce i bambini in modo improvviso. Alle 16,30 il video "E’ stato veramente bellissimo" seguito dal secondo concerto dei Nomadi. Per informazioni: www.nomadi.it.

Il Nomadincontro è evento nato nel 1993 e organizzato ogni anno a Novellara dove Augusto Daolio nacque il 18 febbraio 1947. La manifestazione si svolge con la disponibilità di Beppe Carletti, di tutti i Nomadi e con l’approvazione di Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto. Dopo il decesso dell’artista, ai componenti della band parve giusto ricordare la figura del loro cantante in modo consono e per di più nella cittadina natale. E così l’anno dopo iniziarono i Nomadincontro, che nel tempo ha visto sfilare a Novellara personaggi celebri come Jovanotti, la Nazionale italiana cantanti, Pooh, Zucchero, Franco Battiato, Alice, Fiorella Mannoia, Enzo Iacchetti, Luciano Ligabue e altri ancora, con i contributi in denaro a scopo benefico.