Alluvione, due milioni per sistemare le strade

Il piano per gli interventi a Santarcangelo. Ecco la mappa dei lavori previsti: i primi prenderanno il via il mese prossimo

Alluvione, due milioni per sistemare le strade
Alluvione, due milioni per sistemare le strade

Un piano di lavori da 1,8 milioni di euro, per sistemare le strade di Santarcangelo più danneggiate dall’alluvione di maggio. L’ok della giunta ai cantieri è arrivato in questi giorni. I lavori saranno affidati alla società partecipata Anthea. Nella maggior parte dei casi, i lavori riguarderanno gli interventi su smottamenti dei terreni e detriti in strada provocati dalle frane, nonché sugli asfalti. "I primi cantieri prenderanno il via già all’inizio dell’anno – spiega il Comune in una nota – ma la parte più consistente dei lavori sarà realizzata in primavera", approfittando delle condizioni climatiche più idonee. Molti interventi saranno eseguiti nelle frazioni di Santarcangelo, a Montalbano e Sant’Ermete soprattutto, dove si sono registrati i danni più consistenti alle strade.

Ecco la mappa completa dei lavori, finanziati con apposita ordinanza dal commissario straordinario del governo per la ricostruzione post-alluvione, il generale Francesco Paolo Figliuolo. Parte degli interventi riguarderà le vie Ricciardella (nei pressi del civico 860), Bionda (nei pressi del civico 1649 e nel tratto tra le vie Fanciulla e Teodorani) e Cavallara per un costo di oltre 70mila euro. Ammonta invece a quasi 60mila euro la somma destinata a sistemare via Montanari. Oltre 460mila euro previsti per i lavori in via Fornello, 100mila per via Arpino, altrettanti per via Casale Sant’Ermete. Per le strade vicinali Il Rio, Gualdrialto, Gorzano, La Riva, Pradazzi, La Banza, Case Galassi, Acerboli, Beccarina e Gavine è stato stabilito dall’ordinanza commissariale il finanziamento di oltre 660mila euro. Altri lavori saranno poi eseguiti in altre zone di Santarcangelo.

Vale la pena ricordare qui che, alle risorse che sono state assegnate direttamente al Comune di Santarcangelo per i danni provocati dall’alluvione, si aggiungono ulteriori 1,8 milioni riconosciute ad altri enti per interventi nel territorio clementino e non solo. Tra questi ci sono i 200mila euro assegnati alla Provincia per interventi sulla Trasversale Marecchia, nonché gli importanti finanziamenti destinati a opere idrauliche sui fiumi Marecchia e Uso e su alcuni canali, a Santarcangelo e in altri comuni.