Edifici storici, strade e scuole. Il governo stanzia oltre 7 milioni

Gli interventi più importanti previsti in questo 2024 riguardano Palazzo Begni e il Cinema Turismo

Edifici storici, strade e scuole. Il governo stanzia oltre 7 milioni
Edifici storici, strade e scuole. Il governo stanzia oltre 7 milioni

Due milioni di euro per la ristrutturazione e l’ampliamento di Palazzo Begni e un milione e mezzo per il Cinema Turismo. Ma anche il recupero integrale di diversi beni immobili con valore storico, culturale e monumentale. Castello per Castello e per un totale di oltre 7 milioni di euro. E’ tutto messo nero su bianco su due delibere del Congresso di Stato. Ci sono fondi destinati e scadenze da rispettare. La lista delle spese è piuttosto lunga. Importante lo stanziamento per le strutture scolastiche: 200mila euro per l’asilo nido di Cailungo, 50mila per il Centro di formazione professionale, 50mila per la scuola elementare di murata, 40mila per quella di Serravalle. Poi ancora 30mila per la scuola elementare di Dogana e 60mila per il plesso di Falciano. Nella sezione restauro e recupero degli edifici storici ci sono i lavori nella Sala del Consiglio grande e generale cje costeranno 510mila euro e 230mila saranno destinati al Teatro Titano. Costerà 400mila euro il recupero dell’area di Scala Malagola e 50mila saranno dedicati alla Basilica del Santo. I lavori ai cimiteri di Fiorentino e Domagnano costeranno 150mila euro, mentre per quel che riguarda gli edifici pubblici in lista ci sono i lavori, tra gli altri, al centro sociale di Fiorentino e a Palazzo Giovagnoli. Anche gli impianti sportivi hanno un proprio ’capitolo di spesa’: 15mila euro per la piscina dei Tavolucci e oltre 65mila per il Lago di Faetano.

Quasi 2 milioni di euro, 1 milione e 800mila per l’esattezza, saranno destinati alla sistemazione delle strade. Ben 400mila per la rotatoria Domagnano-bivio via Venticinque Marzo via Ottava Gualdaria. Poi 300mila euro di asfaltature. Sistemazione frane torrenti e interventi di consolidamento costeranno 100mila euro, proprio come i marciapiedi delle zone di Montegiardino, Fiorina e Faetano. Mentre 50mila euro ’spetteranno’ al parco Covid19 di Fiorina. L’arredo urbano del centro storico di San Marino Città e pavimentazioni costeranno 100mila euro. Una vera e propria mappa dei lavori da eseguire che comprende pure 65mila per adeguare agli standard internazionali il carcere dei Cappuccini e 50mila per la ristrutturazione della colonia montana Chiusi della Verna. Ma, come detto all’inizio, i due stanziamenti più importanti saranno quelli dedicati a Palazzo Begni e al Cinema Turismo. Nella sede della segreteria di Stato agli Esteri è previsto il recupero e l’adeguamento funzionale e digitalizzazione degli spazi sotterranei, mentre per il Cinema Turismo è prevista la "redazione dei progetti architettonici esecutivi ed inizio lavori di valorizzazione dell’ex Cinema Turismo e relativa area esterna ai fini del comparto artistico, culturale e della formazione universitaria".