Fiera, un pieno di energia. Cinquecento hotel aperti

Si scaldano i motori per "Key - The Energy Transition Expo" domani al via. Tutto esaurito negli alberghi e arrivano ancora richieste last minute.

Fiera, un pieno di energia. Cinquecento hotel aperti

Una foto della scorsa edizione

Un pieno di energia con Key - The Energy Transition Expo - da domani a venerdì in Fiera, per lanciare un marzo di eventi fino al ponte di Pasqua. "L’occupazione alberghiera segna un sold-out nei 500 hotel aperti per l’evento fieristico e continuano ad arrivare ancora richieste last minute", segnalano da Visit Rimini, che gestisce gli uffici di informazione turistica comunale. Key Energy 2024 si annuncia già come "un’edizione record per il numero di espositori che occuperanno i padiglioni (30% in più dal 2023) confermando la vocazione internazionale dell’evento, con visitatori provenienti da Italia e estero e la previsione del 25% in più di buyer provenienti da tutto il mondo". Il piano di mobilità alternativa all’auto privata – segnala l’amministrazione comunale – per raggiungere la fiera prevede numerose navette e un potenziamento dei treni che raggiungono la fermata Riminifiera.

"L’andamento positivo – rimarca il Comune – trainato dal calendario fieristico-congressuale dall’inizio dell’anno si conferma anche per marzo con eventi programmati sia al palacongressi che in fiera". "Si accoglieranno – commenta la direttrice di Visit Rimini Coralie Delaubert - circa 5000 partecipanti nazionali ed internazionali negli spazi del Palacongressi". L’elenco è lungo. Quello del Palacongressi comprende convention e congressi di microbiologi, specialisti in robocia, la società di parodontologia e implantologia. Al quartiere fieristico saranno ospitati il Festival dell’Oriente, Enada Primavera, fiera leader per i gli operatori del settore gaming nel Sud Europa. Dal 21 al 24 marzo si svolgerà il Cosmoprof a Bologna "e molte delegazioni di espositori e visitatori scelgono la riviera per il loro pernottamento". Il mese si chiude poi con il weekend pasquale. "L’occupazione al momento è in linea con i trend nazionali – aggiungono da Visit Rimini – che registrano una domanda ancora discreta ma le richieste stanno arrivando. Maggior interesse lo stiamo registrando per il ponte del 25 aprile". "Anche nel mese di marzo – chiosa l’amministrazione – Rimini si propone come destinazione culturale d’eccellenza, offrendo una vasta gamma di esperienze per esplorare la ricchezza artistica e storica della città, disponibili 365 giorni l’anno". L’elenco completo delle iniziative culturali e non sul sito di Visit Rimini.

Mario Gradara