Il nuovo stadio. Il sindaco in campo: : "Attendo la proposta, faremo tutto il possibile"

Dopo la stretta di mano tra Aurora Immobiliare e la proprietà del Rimini .

Il nuovo stadio. Il sindaco in campo: : "Attendo la proposta, faremo tutto il possibile"

Il nuovo stadio. Il sindaco in campo: : "Attendo la proposta, faremo tutto il possibile"

"Quando c’è un chiaro ed evidente interesse pubblico non mi sottraggo al confronto e, anzi, accetto con entusiasmo di intraprendere tutti gli sforzi possibili per concretizzare questo ambizioso obiettivo". Lo definisce ambizioso obiettivo il nuovo ’Romeo Neri’, il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad. Un sogno per i tifosi. Ma che da qualche giorno è più concreto. La notizia dell’accordo firmato tra Aurora Immobiliare e il Rimini calcio per il nuovo ’Romeo Neri’ strappa un sorriso benaugurante anche al primo cittadino. Lui che a questo progetto ha dato fiducia sin dal primo giorno. Sempre tenendo le dita ben incrociate. E sempre tenendo nel cassetto quel piano B che, se le cose dovessero malauguratamente non incastrarsi, consegnerebbe a Rimini uno stadio non nuovo, ma almeno rivisto.

"Ho visto la notizia – dice il primo cittadino leggendo dell’intesa raggiunta tra Antonio Ciuffarella e Stefania Di Salvo e i suoi – Bene, i tempi dovrebbero essere rapidi e attendiamo la proposta di Aurora e, se la notizia riportata è esatta, della sinergia con la Rimini Calcio. Commenti ovviamente non ne faccio prima di vedere la proposta". Il sindaco, come sempre, si affida al cauto ottimismo, ma senza dimenticare di ricordare, ancora una volta, quanto le ’cose’ sportive stiano a cuore all’amministrazione. "L’unica cosa che confermo – dice – è che il potenziamento dell’infrastrutturazione sportiva è per noi una priorità. Vuol dire nuovo Neri e insieme nuovo centro sportivo per l’atletica e altri sport da ubicare in una posizione baricentrica di Rimini". Ma anche "rifunzionalizzazione del centro sportivo della Gaiofana appena assegnata tramite bando (alla Responsible Capital della Di Salvo e del marito Stefano Petracca, ndr), adeguamento del Flaminio e realizzazione di diverse palestre diffuse sul territorio. Ricordo anche i lavori in corso a Viserba per la nuova piscina". Tutto messo in fila, tutto messo in cantiere. "È chiaro che il nuovo Neri – sottolinea Sadegholvaad – dovrà essere dotato di quei servizi logistici, parcheggi in primis, che dovranno essere individuati nella pianificazione di tutto quel quadrante di città compreso tra via Flaminia e via Roma. Andiamo avanti". Avanti almeno fino alla fine del prossimo mese di gennaio, quando presimibilmente il sindaco avrà sotto gli occhi quello studio di fattibilità che Aurora Immobiliare metterà sul tavolo a Palazzo Garampi. Da lì inizierà tutta un’altra partita.

La strada verso un nuovo stadio, da 15.000 posti, su due livelli, senza pista d’atletica e che prevede al suo interno diverse attività commerciali, è ancora tutta in salita. Ma quella stretta di mano tra la presidente Di Salvo e l’imprenditore Ciuffarella fa essere ottimisti. Cauti, ma ottimisti.