La primavera del Galli si apre con Turandot

Il capolavoro di Puccini inaugura la stagione dell’opera a Rimini: in scena l’allestimento diretto dal regista Giuseppe Frigeni

La primavera del Galli si apre con Turandot

Il capolavoro di Puccini inaugura la stagione dell’opera a Rimini: in scena l’allestimento diretto dal regista Giuseppe Frigeni

La primavera porta a Rimini la stagione della grande opera lirica. Al teatro Galli venerdì e in replica domenica va in scena la Turandot di Puccini, nella versione diretta da Giuseppe Frigeni che firma regia, scene, luci e coreografie. Il regista ha immaginato una Turandot dove "è la musica che detta la regia. E l’opera non è teatro con musica, ma musica che diventa teatro, imponendo ritmi e dimensioni drammaturgiche proprie".

Sul palco del Galli un ricco cast per questo allestimento del capolavoro di Puccini, omaggio al grande compositore a un secolo dalla sua scomparsa. In scena ci saranno – nei ruoli principali – France Dariz (Turandot), Mikheil Sheshaberidze (il principe ignoto), Jaquelina Livieri (Liù, la giovane schiava), Fabio Previati (il grande cancelliere Ping), Saverio Pugliese (Pang, il provveditore Pang), Matteo Mezzaro (il cuciniere Pong), Giacomo Prestia (Timur), Raffaele Feo (Altoum). Le musiche dello spettacolo, diretto dal maestro Marco Guidarini, verranno eseguite dall’orchestra dell’Emilia Romagna ’Arturo Toscanini’. L’orchestra sarà accompagnata dal coro lirico di Modena, dal coro di voci bianche del teatro Comunale di Modena (diretto da Paolo Gattolin) e infine dal coro del teatro Comunale di Piacenza (diretto da Corrado Casati). Lo spettacolo è una coproduzione del teatro Galli insieme alle fondazioni Teatro Comunale di Modena, Teatri di Piacenza e Ravenna manifestazioni. L’appuntamento al Galli con la Turandot sarà per venerdì 5 aprile (sipario alle 20) e in replica domenica 7 (alle 15,30). In prevendita i biglietti disponibili sono già andati tutti esauriti. Il consiglio è di chiamare direttamente la biglietteria del teatro, nel caso si liberi qualche posto all’ultimo minuto.

Il capolavoro di Puccini sarà il primo dei tre appuntamenti della stagione dell’opera al Galli. Il secondo titolo sarà Cenerentola di Rossini, in programma venerdì 3 maggio (sipario alle 21). Protagonista a Rimini l’inedita produzione dell’orchestra Senzaspine, con la regia di Giovanni Dispenza. Sul palco un cast di giovanissimi interpreti. La prevendita per lo spettacolo è già iniziata, ci sono ancora posti liberi. Il terzo e ultimo appuntamento al Galli con l’opera lirica sarà in autunno. Il 15 e il 17 novembre sarà di scena a Rimini Il turco in Italia di Rossini, nella nuova produzione realizzata dal teatro Sociale di Rovigo in coproduzione con i teatri di Rimini, Ravenna, Novara, Pisa, Jesi.