Ondata di furti in Valconca. Ville e auto nel mirino dei ladri

Diversi episodi a Morciano: i malviventi agiscono in tardo pomeriggio, i raid durano una manciata di minuti

Ondata di furti in Valconca. Ville e auto nel mirino dei ladri
Ondata di furti in Valconca. Ville e auto nel mirino dei ladri

Ladri in azione a Morciano di Romagna. Diverse le segnalazioni riguardanti furti o tentativi di effrazione che si sarebbero verificati negli ultimi dieci giorni in varie zone del paese della Valconca, specialmente quelle periferiche. I soliti ignoti hanno preso di mira soprattutto alcune villette situate in vie non centrali oppure isolate, ma non hanno risparmiato nemmeno condomini o macchine in sosta. Via Ca’ Fabbro, via Bucci e via Due Ponti sono alcune delle strade in cui si trovano le abitazioni visitate dai soliti ignoti, che in genere sembrano prediligere i furti ‘a strascico’, concentrandosi di volta in volta su una singola strada o un singolo quartiere. Il modus operandi generalmente è sempre il solito: dopo le 17.30/18, quando il sole è tramontato, le bande di malviventi si scatenano, approfittando della copertura garantita dalla foschia di questi ultimi giorni e dell’assenza dei padroni di casa che quasi sempre scoprono di essere stati derubati solamente al loro rientro. Equipaggiati con arnesi da scasso, forzano porte e finestre o mandano in frantumi i vetri, poi si intrufolano all’interno mentre un complice resta fuori a fare da palo.

I raid durano pochissimo, soltanto una manciata di minuti. Abbastanza da consentire ai ladri di rovistare in armadi e cassetti alla ricerca di denaro contante, orologi, gioielli. Il tam tam corre su Facebook, dove a partire dalla scorsa settimane le segnalazioni a Morciano di Romagna si sono moltiplicate. Non sono mancate le telefonate e le denunce ai carabinieri. Controlli e pattugliamenti sono all’ordine del giorno, ma negli ultimi tempi sono stati ulteriormente intensificati, specialmente durante gli orari più caldi della giornata. Tra novembre e dicembre i ladri avevano imperversato soprattutto tra Riccione e Coriano, mentre di recente il raggio di azione sembra essersi spostato verso la Valconca. Nessuna zona della provincia è comunque risparmiata, come dimostrano i furti registrati di recente in Valmarecchia, specialmente a Santarcangelo, e in diversi quartieri di Rimini. Per tutti vale la solita raccomandazione: quella di segnalare immediatamente alle forze dell’ordine qualsiasi presenza o movimento sospetto, in modo da consentire un intervento tempestivo prima che i soliti ignoti abbiano la possibilità di tagliare la corda.