Perugia prepara la festa. L’Omag vuole rovinarla

Stasera Ortolani e compagne, ormai fuori dai playoff, fanno visita alle umbre. La squadra di casa è promossa in A1, ma le ospiti sono pronte a dare battaglia.

Perugia prepara la festa. L’Omag vuole rovinarla

Serena Ortolani

Ultima partita della stagione per Omag Mt San Giovanni questa sera a Perugia. Una partita che sarà seguita poi dalla festa della Lega A2 per la promozione di Perugia, giunta oramai matematicamente prima nella Pool Promozione, e che dunque salirà direttamente in A1. Ma le marignanesi non hanno intenzione di presentarsi come semplice contorno, anzi c’è voglia di chiudere bene dopo la sconfitta in casa di domenica scorsa 2-3 contro Talmassons. "Noi ci teniamo a fare bene anche a Perugia dopo le ultime sconfitte – dice Serena Ortolani, schiacciatrice simbolo dell’Omag Mt – anche perché vogliamo dimostrare sempre anche a noi stesse il nostro valore". L’ ambiente marignanese vive l’amarezza di un sogno svanito dopo alcune imprese importanti tra cui proprio il 3-0 inflitto al Perugia al PalaMarignano poche settimane fa: "Credevamo nei play-off dopo alcune vittorie davvero esaltanti in questa Pool Promozione – continua Ortolani – come contro Perugia e Messina per 3-0 entrambe. Ma poi con Como abbiamo purtroppo perso sia in trasferta che in casa e non siamo riuscite a recuperare una classifica già deficitaria, anche per una regular season dove abbiamo lasciato troppi punti per strada, a causa dei tanti infortuni". Questa sera (ore 20.30) sarà della partita anche Carolina Pecorari che pare aver recuperato dall’infortunio alla caviglia di due settimane fa ma ancora non al meglio. Ed intanto già si guarda al futuro, Serena Ortolani si sbilancia: "Dobbiamo valutare alcune cose, ma a me piacerebbe restare qui a San Giovanni e ritentare il sogno A1, è un sogno che è sempre nei nostri pensieri. L’ambiente è ottimo e io mi ci trovo molto bene. Quest’anno abbiamo avuto anche tanta sfortuna ma certe prestazioni confermano che la base è solida". Parole significative per tutto l’ambiente che sogna sempre il grande salto dopo 8 stagioni consecutive in A2 e considerando che la prossima sarà la nona. Lo stesso presidente Stefano Manconi ha già ribadito: "Siamo in parte amareggiati ma anche in parte soddisfatti di quanto questo gruppo ha saputo fare. L’idea della serie A1 c’è e resta, ci lavoreremo dal prossimo anno". Questa sera si chiude, sperando in un’altra bella vittoria contro la corazzata Perugia.

Luca Pizzagalli