Delitto di Pierina, il killer forse ripreso da una telecamera mentre si allontanava

Un nuovo filmato al vaglio degli inquirenti che si stanno occupando del caso

Rimini, 30 novembre 2023 - La chiave per risolvere il mistero di via Del Ciclamino potrebbe forse essere racchiusa nei filmati delle telecamere di sorveglianza. C'è una ripresa - già da tempo acquisita dalla Procura di Rimini - che nelle ultime ore sta calamitando l'attenzione degli inquirenti impegnati al lavoro sul delitto di Pierina Paganelli, l'ex infermiera di 78 anni massacrata con quasi 30 coltellate il 3 ottobre scorso. L'immagine - passata attentamente al setaccio degli investigatori della squadra mobile, guidata dal vice questore aggiunto Dario Virgili - mostrerebbe il passaggio di un uomo pochi minuti dopo l'omicidio della pensionata.

Approfondisci:

La nuova versione di Loris. Dubbi sulla ricostruzione:: "Forse nel garage c’è il mio Dna"

La nuova versione di Loris. Dubbi sulla ricostruzione:: "Forse nel garage c’è il mio Dna"
Delitto di Pierina Paganelli, forse un'altra telecamera potrebbe aver ripreso il killer che si allontanava
Delitto di Pierina Paganelli, forse un'altra telecamera potrebbe aver ripreso il killer che si allontanava

Tre le telecamere in funzione che stanno dando agli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Daniele Paci, diversi spunti di indagine. I dispositivi sono puntati in varie direzioni; uno verso il garage del condominio e la sera del 3 ottobre ha ripreso la Panda rossa di Pierina scendere la rampa della rimessa delle auto intorno alle 22.08, dopo l'incontro di preghiera nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova al quale la 78enne aveva preso parte.

Approfondisci:

Pierina, scritte con insulti sessisti alla nuora

Pierina, scritte con insulti sessisti alla nuora

Un'altra telecamere è puntata in direzione opposta e intorno alle 22.20, della stessa sera riprende una figura maschile allontanarsi dal complesso residenziale di via Del Ciclamino con qualcosa in mano.

Quell'immagine, anche se molto sgranata, potrebbe essere quella dell'assassino che si allontana dal condominio. Questa almeno è una delle ipotesi a cui stanno lavorando gli inquirenti, da due mesi a questa parte impegnati in un'indagine a trecentosessanta gradi, tentando di venire a capo di un rebus diventato nel tempo sempre più intricato. La squadra mobile questa settimana è tornata diverse volte in via del Ciclamino per effettuare riprese e misurazioni nell'area delle riprese delle telecamere forse con lo scopo di certificare le immagini acquisite.