Saint Kitts e Nevis a San Marino. Debutto in panchina per Cevoli

La Nazionale di San Marino torna in campo al San Marino Stadium per affrontare Saint Kitts e Nevis in un'amichevole. Debutto sulla panchina per Cevoli e possibili esordi per alcuni giocatori. Aspettative alte e determinazione per una prestazione di orgoglio.

Saint Kitts e Nevis a San Marino. Debutto in panchina per Cevoli

Il nuovo commissario tecnico della Nazionale di San Marino, Roberto Cevoli insieme al portiere del Rimini, il 23enne Edoardo Colombo (. foto Fsgc

La Nazionale di San Marino è pronta a tornare in campo e lo farà questa sera (calcio d’inizio alle 20.45) al San Marino Stadium per affrontare la prima di due amichevoli ufficiali con Saint Kitts e Nevis, la selezione caraibica attualmente in 149esima posizione nel ranking Fifa. Sarà serata di debutto sulla panchina di San Marino per Roberto Cevoli, ottavo commissario tecnico della storia della nazionale di Titano. Come per il ct, anche per alcuni calciatori la gara con Saint Kitts e Nevis potrebbe riservare l’esordio. Oltre ai portieri Amici e Colombo anche Contadini, Pasolini, Sensoli e Valentini, dovessero essere coinvolti dall’inizio o in corso d’opera, debutterebbero davanti al proprio pubblico, in una gara senza precedenti. Alla vigilia Roberto Cevoli sottolinea come sia "dal giorno in cui sono stato chiamato ad allenatore la Nazionale di San Marino che aspetto questo momento. La prima partita racchiude sempre tante emozioni e per me non è diverso. Mi aspetto di vedere le cose che abbiamo preparato in questi pur pochi allenamenti a disposizione: i ragazzi mi hanno dato una disponibilità incredibile e questo mi dà tanta fiducia. Penso si possa fare una buona prestazione". Con un chiaro obiettivo. "Dobbiamo puntare sui valori, è la prima cosa che ho detto ai ragazzi. Dobbiamo dimostrare di avere orgoglio: rappresentiamo una Nazione e questo dobbiamo sempre tenerlo ben a mente. Abbiamo preparato una partita con l’intento di essere propositivi in campo, i ragazzi hanno recepito bene. Sono pronti e carichi, sarà una bella partita". La palla, poi, passa a un altro debuttante: il 23enne portiere del Rimini, Edoardo Colombo. "Provo una grande felicità e un grande orgoglio – dice il numero uno sammarinese – È un gruppo fatto di grandi ragazzi e uomini, che mi ha accolto molto bene, benché tanti li conoscessi già. Non vedo l’ora di giocare e avere la possibilità, di qui in avanti, di aiutare la squadra". A livello psicologico, per lui che ha già difeso i pali di San Marino a livello giovanile, non cambia più di tanto. "Fortunatamente ho un carattere che mi permette di affrontare incontri di questa portata con lo stesso approccio con cui ho potuto disimpegnarmi a livello internazionale giovanile. Scenderò in campo con la stessa tranquillità che ho avuto gli scorsi anni".