San Clemente ’ringiovanisce’ e cresce ancora

Raddoppiata la popolazione del comune della Valconca negli ultimi vent’anni. La sindaca Cecchini: "Il 78% dei cittadini è under60"

San Clemente ’ringiovanisce’ e cresce ancora
San Clemente ’ringiovanisce’ e cresce ancora

San Clemente, paradiso della Valconca per le giovani famiglie, con un boom di residenti che continua a crescere. Il piccolo Comune dell’entroterra segna cifre record sfiorando oggi i 6.000 abitanti e dunque araddoppiando di fatto i propri residenti nelle ultime due decadi, ma anche facendo registrare un’età media da primato in tutta la Regione. "Da oltre 15 anni siamo i primi in Regione per presenza in percentuale di giovani tra la popolazione – dice soddisfatta la sindaca Mirna Cecchini – ed è un primato che ci rende orgogliosi. Stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista, il territorio, la qualità della vita e naturalmente anche il mercato immobiliare, con prezzi più bassi rispetto alla costa, favorisce sempre più il fenomeno immigratorio delle giovani coppie. Inoltre i nuovi nati superano costantemente i decessi".

Per la precisione quasi 8 abitanti su 10, il 78,4% dei 5.824 cittadini registrati a tutto il 2023, a San Clemente hanno tra i 0 e i 60 anni. Numeri, dunque, che confermano, ancora una volta, come la popolazione sia per la stragrande maggioranza composta da giovani. Nel raffronto complessivo tra maschi e femmine, il saldo premia le donne: 2.949 contro i 2.875 uomini. Ed ancora nel dettaglio: i sanclementesi fino ai 12 anni al 31 dicembre scorso sono 737, mentre nella fascia 13-30 assommano a 1.067 (552 maschi e 515 donne) e nella fascia 31-60 a 2.763 (1.336 maschi e 1.427 femmine). Gli over 60, fascia 61-80 anni, raggiungono invece appena i 1.035 (505 uomini, 530 donne). Mentre nella finestra 81-100 anni, San Clemente annovera anche 222 ottuagenari e super ottuagenari (98 uomini, 124 donne, di cui una super-centenaria di 102 anni).

Ma l’altro aspetto è che il Comune continua a crescere come popolazione costantemente: il 2023 rappresenta il terzo anno di crescita consecutiva degli abitanti dopo il 2021 e il 2022 e dal 2014 l’ultimo anno si caratterizza pure per essere il valore più alto in assoluto. Sempre nel 2023 il numero dei nati e dei morti evidenzia il segno più in favore delle nascite (34 contro 31) e si conferma il secondo consecutivo in chiave positiva (dopo l’exploit del 2022 con 51 nati). Il territorio comunale è molto vasto, non sono da escludere nuovi piani urbanistici con i quali si potrebbe anche aumentare tale dato di residenti. "Il nostro territorio potrebbe permettere altri piani di ampliamento – conferma la sindaca – in futuro dovremo ragionarci, anche in termini di servizi".

Luca Pizzagalli