Scuola Carpignola, via alla ristrutturazione

Pronti oltre due milioni per l’adeguamento sismico dell’istituto elementare di Cattolica. L’amministrazione: "Intervento finito in due estati"

Scuola Carpignola, via alla ristrutturazione
Scuola Carpignola, via alla ristrutturazione

La Regina mette in agenda un cantiere per un’altra scuola: la Giunta Comunale ha infatti deliberato una piena ristrutturazione per la scuola elementare Carpignola (che ospita circa 250 bambini) con lavori programmati in due stralci, nelle prossime due estati. "L’edificio di via Primule, costruito nel 1979, non presenta sostanziali carenze dal punto di vista statico ma necessita di divenire conforme alle normative attuali – rassicura l’amministrazione comunale – il progetto prevede tre differenti ambiti di intervento: adeguamento sismico che porterà a raggiungere un livello di sicurezza pari al 100%; rimozione e ripristino di rampe e scale esterne, sostituzione degli infissi, realizzazione di un cappotto esterno; interventi sugli impianti elettrici e speciali, sostituzione distribuzione principale e secondaria, manutenzione quadri elettrici, sostituzione della caldaia a gas metano con una nuova pompa di calore".

Al termine di questi interventi la scuola Carpignola avrà una funzionalità di resistenza alle forze sismiche pari al 100% della normativa vigente e un incremento sostanziale delle prestazioni energetiche oltre a divenire un complesso "no gas". E per l’intervento complessivo si parla di cifre importanti: l’aggiudicazione definitiva dei lavori per un totale di 2,186,891 euro avverrà entro il 15 settembre, al fine di accedere pure al contributo Pnrr di 1.242.214,62 euro.

"La restante parte dei fondi necessari sarà messa a disposizione dal Comune di Cattolica per 625.421,38 euro – conferma Baldino Gaddi, dirigente comunale – tramite la contrazione di un mutuo e mediante conto termico erogato da parte del GSE per 319.255 euro". Dunque un altro tassello importante in ambito di edilizia scolastica per Cattolica: "Investire nella sicurezza dei nostri ragazzi è per noi fondamentale – commenta la Sindaca Franca Foronchi – la scorsa estate siamo già intervenuti per interventi urgenti in più plessi scolastici e a breve inizieranno anche i lavori di demolizione e ricostruzione della Repubblica. Questo nuovo progetto per la Scuola Carpignola ci permetterà di adeguare la struttura alle normative attuali dal punto di vista sismico ma anche di rendere gli ambienti più confortevoli per bambine, bambini, insegnanti e personale andando a sanare tutta una serie di criticità esterne ed interne". Dunque scuole più sicure per una popolazione scolastica cattolichina davvero sempre più importante con edifici più adatti a scopi didattico-educativi.

Luca Pizzagalli