Torna a vivere l’Oriental park affacciato sul Parco del mare

Il Comune di Rimini procederà con la riqualificazione del muro dell'ex Oriental Park, locale da ballo inaugurato nel 1948. Il progetto prevede il restauro conservativo e il consolidamento della porzione di muro in stile moresco, così da preservare il carattere simbolico del contesto storico e culturale. L'intervento, che costerà 167mila euro, è in linea con il progetto Parco del mare e mira a valorizzare l'identità dei luoghi. Sarà inoltre realizzata un'illuminazione scenografica temporanea sulle facciate del muro.

Torna a vivere l’Oriental park affacciato sul Parco del mare
Torna a vivere l’Oriental park affacciato sul Parco del mare

Tornerà a scandire il tempo delle serate estive l’Oriental park. Del locale da ballo inaugurato nel lontano 1948 resta il muro con entrata affacciato sul nuovo lungomare a pochi passi da piazzale Tripoli. Il Comune aveva deciso di procedere con la riqualificazione di quel tratto di muro. Il locale di un tempo non c’è più, Ma resta la testimonianza che in municipio vogliono salvare dal tempo. La riqualificazione riguarda la porzione rimanente della recinzione della corte interna dell’ex locale da ballo che fu inaugurato con una solenne serata di gala l’8 luglio del 1948. Il progetto di recupero prevede la sistemazione di una porzione delle mura di stile moresco per mantenere la memoria di un manufatto che ha segnato la vita turistica e balneare della città negli anni ‘50 e ‘60 del secolo scorso. L’area, delimitata in parte da un muro in mattoni, risulta di proprietà pubblica e nella piena disponibilità del Comune di Rimini. Il progetto è vincolato ad autorizzazione paesaggistica. L’intervento, per un costo di 167mila euro, prevede il restauro conservativo e il consolidamento della porzione di muro in stile moresco risalente al 1948, così è stato stabilito dalla Soprintendenza. Poi verrà ricostruito parzialmente il muro posto sul lato sud dell’ingresso e a confine con l’hotel Club House fino alla quota della porzione di muro esistente sul lato nord dell’ingresso. Infine sarà demolita la muratura lungo via La Strada e parte della muratura rivolta verso mare, in direzione del portale di ingresso. Questo è stato deciso con i responsabili della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio, spiegano dal municipio, a seguito anche di approfondite valutazioni di carattere strutturale.

Sarà inoltre realizzata un’illuminazione scenografica temporanea sulle facciate interna ed esterna del muro. "Si tratta di una riqualificazione – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli – in sintonia con il progetto Parco del mare che intende valorizzare la permeabilità visiva e fisica verso il mare e al contempo recuperare gli elementi di identità dei luoghi perduti nel tempo. Anche se inglobata in un paesaggio trasformato, la porzione del muro di recinzione dell’ex Oriental park che viene restaurata offre un’importante occasione per preservare il carattere simbolico del contesto storico e culturale".

a.ol.