Trasversale Marecchia tra ingorghi e proteste

Santarcangelo, sempre più code a causa del doppio cantiere. La polizia locale costretta a intervenire per ridurre i disagi. Ormai completata la riqualificazione di piazzale Esperanto:. l’area della stazione diventa più sicura e accessibile per tutti. .

Trasversale Marecchia  tra ingorghi e proteste
Trasversale Marecchia tra ingorghi e proteste

Tutti in coda. Sta creando tanti disagi alla viabilità di Santarcangelo il doppio cantiere sulla Trasversale Marecchia. A quello avviato a giugno per la sistemazione del ponte, che ha imposto il senso unico alternato, da lunedì si è aggiunto un nuovo cantiere che interessa la rete idrica nel tratto tra le via Bassi e Scalone. Inevitabili i disagi, le code e naturalmente le proteste. Sia lunedì che ieri gli agenti della polizia locale hanno vigilato sulla strada, nel tentativo di ridurre i disagi. La presenza degli agenti è prevista anche oggi così come nei prossimi giorni, fino a quando i lavori di Hera sul tratto tra le via Bassi e Scalone non finiranno. La fine del cantiere è prevista il 4 agosto.

Per un cantiere che ’paralizza’ la città, un altro è ormai concluso. È quello nella zona della stazione dove sono stati riqualificati piazzale Esperanto e dintorni. Un intervento per mettere in sicurezza l’area, soprattutto per i ciclisti e i pedoni, e riorganizzare la viabilità e la sosta. Tra le novità 40 nuovi portabici, un paio di postazioni per la manutenzione delle biciclette, 15 dissuasori e un display smart che fornisce tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle linee dei bus. Vari anche gli interventi per migliorare l’accessibilità, come quelli alle banchine di attesa dei bus e alle rampe di accesso ai marciapiedi. Spostati sul lato di Rimini del piazzale (che presenza minori pendenze) gli stalli riservati a persone disabili.