Agenti minacciati e aggrediti: due detenuti finiscono a processo

Due detenuti aggrediscono due poliziotti in carcere a Montacuto durante un servizio di sorveglianza. Minacce e violenza portano i reclusi a processo.

Agenti minacciati e aggrediti: due detenuti finiscono a processo

Un tunisino di 29 anni e un algerino di 46 anni, detenuti a Montacuto, sono finiti a processo

Un battibecco con le guardie si è trasformato in una aggressione ai danni di due poliziotti della penitenziaria. A colpirli, con tanto di minacce e insulti, sono stati due detenuti reclusi nel carcere di Montacuto. Era in corso un servizio di sorveglianza generale quando la presenza dei due agenti avrebbe indispettito un tunisino di 29 anni e un algerino di 46 anni. Uno sguardo di troppo e per un nonnulla i due detenuti avrebbero iniziato ad alzare la voce ai poliziotti. Uno, rivolgendosi ad un agente che lo aveva invitato a calmarsi, avrebbe detto al poliziotto: "Ti ammazzo, tu non sei nessuno". L’altro lo avrebbe appoggiato con frasi, sempre rivolte all’agente, quali "quando ti incontro di sgozzo, per me sei finito". Dopo le minacce i due detenuti si sarebbero avventati contro le due guardie cercando di colpirle con calci e pugni. Il fatto risale al 9 ottobre del 2020 e i due stranieri sono finiti a processo Per un difetto di notifica ieri l’udienza è stata rinviata.