Domino, da Ancona in Polinesia. "Un sogno diventato realtà"

Due velisti senigalliesi, Maurizio Menghini ed Eros Brasini, protagonisti di un viaggio straordinario

I velisti sul loro "Domino"

I velisti sul loro "Domino"

Senigallia, 1 aprile 2024 – Una sala piena di gente che incuriosita a bocca aperta ascolta il racconto e vede le immagini di una avventura incredibile, affascinante, non nascondendo un pizzico di ammirazione ed invidia per chi l’ha vissuta. La reazione del pubblico della Lega Navale è la miglior testimonianza dell’emozione suscitata dalla fantastica esperienza di Domino, una barca a vela che, partita nel 2021 da Ancona è arrivata a Raiatea, nella Polinesia francese, dopo un viaggio lunghissimo in più tappe, che non è ancora terminato. Un sogno tutto senigalliese diventato realtà che nei giorni scorsi i protagonisti hanno raccontato nella sede della Lega Navale locale, lasciando, appunto, a bocca aperta il pubblico: sia l’armatore di Domino (barca a vela armata a kech a chiglia lunga di 49.5 piedi e 32 tonnellate), Maurizio Menghini, che un membro dell’equipaggio, Eros Brasini, sono senigallesi. Brasini racconta al "Carlino la sua emozione": "amo il mare, ho un catamarano nel porto di Senigallia e sono socio della Lega Navale ma una esperienza così non l’avevo mai vissuta – sottolinea – Nella prima parte del viaggio, siamo andati da Ancona a Cartagena, passando per lo stretto di Messina, le Baleari, le Canarie e il suggestivo faro di Gibilterra: proprio qui sono salito a bordo perché nel tratto precedente non ero presente.

Alle Canarie abbiamo preso parte alla Viking Explorers, un’esperienza meravigliosa: una flottiglia di barche affronta la traversata atlantica insieme ma non per regatare ma con lo spirito aggregativo tipico della gente di mare. Abbiamo conosciuto persone di ogni nazionalità". Domino ha fatto incontrare anche Menghini e Brasini: pur entrambi senigalliesi, infatti, non si conoscevano.

E nella barca, che ha avuto sempre tra i 4 e i 5 componenti, l’equipaggio è più volte cambiato mentre dalle Canarie si dirigeva verso Capoverde, i Caraibi e infine Cartagena, in Colombia, tra acque incontaminate e delfini che nuotano. In Colombia la barca si è fermata per alcuni lavori nel cantiere e Meneghini e Brasini sono tornati a Senigallia. A novembre 2022 entrambi hanno preso l’aereo, sono tornati a Cartagena e si sono rimessi in mare su Domino con un nuovo equipaggio, verso la Polinesia francese, attraversando le Galapagos ("tra leoni marini che montano sulla barca come fosse casa loro") il Pacifico e paradisi naturali che ci sembrano lontanissimi, ma che Domino ha reso più vicini. Questa seconda parte del viaggio è durata fino a maggio 2023, quando Menghini e Brasini sono di nuovo tornati a Senigallia mentre Domino è rimasta a Raiatea, Polinesia francese. "Tra il 2022 e il 2023 ho trascorso praticamente sette mesi consecutivi in mare in luoghi stupendi – continua Brasini – Sono tornato soltanto per pochi giorni per le festività tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023. Il luogo più bello che ho visto? Non saprei indicarne uno soltanto, sono davvero troppi".