Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Incidente Ancona, centra un cinghiale: paura e auto distrutta

L’animale è sbucato all’improvviso dalla vegetazione sulla strada del Conero vicino a Pietralacroce: il ragazzo non è riuscito a evitarlo

giacomo giampieri
Cronaca
featured image
Provinciale del Conero, l'incidente dovuto allo scontro col cinghiale

Ancona, 2 maggio 2022 - Stava rientrando a casa e si trovava in auto lungo la provinciale del Conero, nei pressi di Pietralacroce, quando ha visto sbucare improvvisamente un cinghiale dalla macchia verde e non è riuscito a schivarlo in tempi utili: grande spavento per un ventenne nella nottata tra sabato e domenica, per fortuna rimasto illeso dopo il brutto incidente.

Brutto nelle proporzioni, in quanto la Renault Clio bianca sulla quale viaggiava è andata praticamente distrutta, e fatale per l’animale selvatico che è deceduto pochi minuti dopo a fronte dell’impatto tremendo. Il grosso esemplare di ungulato è spuntato fuori dalla vegetazione e di corsa ha attraversato la strada. Forse complice anche il buio, il giovane alle guida si è accorto soltanto all’ultimo della presenza dell’animale, finendo per centrarlo in pieno. Per il cinghiale non c’è stato nulla da fare, tanto che poi si è accasciato esanime sul ciglio della strada. Il conducente, invece, nonostante il forte choc, non ha riportato alcuna conseguenza fisica, bensì il suo veicolo è andato pressoché distrutto nella parte anteriore.

La carrozzeria, infatti, ha subito pesanti danneggiamenti e il mezzo è stato lasciato ai margini della carreggiata in attesa di essere rimosso dal carroattrezzi, poiché inutilizzabile. Ieri mattina, dopo più di un giorno dall’investimento del cinghiale, la carcassa dell’ungulato erano ancora lì. Così come la stessa vettura, non ancora rimossa. Non è il primo caso di scontro tra auto e cinghiali che si verifica in zona, segnalazioni analoghe sono arrivate anche dalle parti boschive e di campagna di tutta la provincia. Inoltre non è più inusuale assistere alle passeggiate o agli spostamenti di cinghiali e altri esemplari selvatici nei pressi delle città, che si spingono fino alle aree fortemente urbanizzate probabilmente alla ricerca di cibo.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?