Tragedia sui binari a Falconara: 4 ore di stop dei treni sulla linea Adriatica

Una persona è morta, investita da un merci. Ritardi per i treni Alta Velocità (sei), Intercity e Regionali

La stazione di Falconara Marittima

La stazione di Falconara Marittima

Ancona, 16 gennaio 2024 – Pomeriggio da incubo per i viaggiatori della linea Bologna-Ancona. A causa dell’investimento di una persona da parte di un treno merci sui binari di Falconara Marittima nel primo pomeriggio, si sono avuti ritardi anche di 240 minuti.

Quattro ore nelle quali ai passeggeri dei treni sono state fornite informazioni con il contagocce. “Stiamo aspettando informazioni, sono in corso accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria. Non sappiamo quando ripartiremo” è stato il refrain che i passeggeri dei treni fermi si sono sentiti ripetere. Molte sono state le corse cancellate, altre quelle che sono rimaste attive. E i cui viaggiatori hanno dovuto attendere senza sapere cosa fare.

“Ripartiremo fra 60 minuti” è stata la prima comunicazione. A cui sono seguite “Il ritardo è di 120 minuti”, “Il treno ripartirà con un ritardo di 160 minuti”, “La circolazione permane sospesa, ripartiremo fra 20 minuti”, “Ripartiremo fra 15 minuti” e infine “La circolazione sta riprendendo, il treno ripartirà fra dieci minuti”.

Per un totale, nel caso del Frecciarossa Milano-Ancona di 238 minuti di ritardo. Quattro ore. Nelle quali una sola volta il personale viaggiante è comparso per distribuire acqua - bottiglietta mignon - e uno snack ai passeggeri.

Un viaggio da incubo fino alle 17.50, quando la circolazione ha cominciato a riprendere. I ritardi sono comunque rimasti cospicui anche nelle ore successive a causa del traffico accumulato durante tutto il pomeriggio.

È il secondo investimento mortale nel giro di pochi giorni lungo la linea ferroviaria Adriatica.