Jesi, raffica di controlli e sanzioni in due bar. Trovata anche una 15enne scomparsa

In campo la polizia con le unità cinofile antidroga e il cane Edox e due operatori della polizia locale

I controlli della polizia nel centro commerciale

I controlli della polizia nel centro commerciale

Jesi (Ancona), 1 febbraio 2023 - Raffica di controlli della polizia con le unità cinofile antidroga, sanzioni ad esercizi commerciali per violazioni riscontrate. Ritrovata a Porta Valle anche una ragazzina di 15 anni scomparsa da casa la scorsa estate. Per lei si era mobilitata anche la trasmissione tv Mercoledì pomeriggio personale volanti e di polizia giudiziaria del commissariato, unitamente alle unità cinofile antidroga di Ancona, e due operatori della polizia locale del Comune di Jesi coordinate dal vice questore Paolo Arena, nell’alveo delle direttive del questore Cesare Capocasa, d’intesa col prefetto Ordine Saverio, hanno attuato un servizio straordinario di controllo del territorio. Obiettivo: la prevenzione dei reati in materia di stupefacenti e di incolumità pubblica. Con l’ausilio del cane poliziotto “Edox”, sono state setacciate le aree più sensibili della città, con servizio automontato ed appiedato in corrispondenza di aree commerciali e in particolare: via Setificio, Porta Valle, via Granita, piazzale San Savino, via Marche, giardini pubblici, quartiere San Giuseppe e viale del Lavoro. Al contempo, sono state effettuate identificazioni a campione continuo con ispezioni e controlli in centri commerciali, a stretto contatto coi cittadini per rendere più tangibile la percezione di sicurezza. Sono state identificate 15 persone, 68 i veicoli controllati e 18 i soggetti risultati positivi ai controlli. Dieci gli esercizi commerciali controllati. In un bar è stata riscontrata la grave mancanza del manuale di autocontrollo Haccp, la mancanza dell’esposizione della Scia e dei prezzi dei prodotti per la somministrazione, l’omessa esposizione delle norme del Tulps e degli orari di apertura. I poliziotti hanno proceduto a contattare personale reperibile dell’Ast per quanto di competenza. In un altro bar è stata riscontrata l’omessa compilazione delle schede di autocontrollo temperature dei frigoriferi, l’omessa comunicazione ai dipendenti della presenza di impianti di video sorveglianza che li riprendono durante il lavoro, l’omessa esposizione degli orari all’interno del bar e l’omessa esposizione norme Tulps,ma anche l’omessa esposizione dei prezzi, l’omessa esposizione dei cartelli con divieto di fumare. Per le violazioni riscontrate nei due esercizi, sono state comminate sanzioni amministrative pecuniarie per un importo complessivo pari a 5.300 euro. Nel corso dei controlli nella zona di piazzale dei Partigiani, è stata fermata una minore (15enne) che mostrava sin da subito un atteggiamento inquieto. Dal controllo è emerso un rintraccio a carico della stessa in quanto allontanatasi arbitrariamente dalla propria abitazione di Brescia ad agosto scorso. La quindicenne riferiva di essere stata in varie comunità w di essersi allontanata varie volte dalla sua abitazione. Di essa erano state anche diramate le ricerche tramite la trasmissione Chi l’ha visto. La ragazza è stata affidata d’iniziativa ai servizi sociali con collocamento temporaneo in una struttura.