Venditore abusivo di mimose: 70 mazzi sequestrati e 500 euro di multa

La polizia locale di Jesi in abiti civili ha constatato come per l'intera mattinata abbia stazionato nello stesso posto invece di spostarsi ad ogni ora come imposto dalla legge.

Gli agenti con le mimose sequestrate

Gli agenti con le mimose sequestrate

Jesi (Ancona), 8 marzo 2024 – Venditore abusivo di mimose, sequestrati 70 mazzi proprio nel giorno in cui si festeggia la donna.

Nell’ambito dei servizi in abiti civili predisposti oggi dalla polizia locale contro la vendita abusiva di fiori da parte di soggetti che non rispettano le normative regionali, sono stati sequestrati 70 mazzi di mimose a un rivenditore che aveva l’autorizzazione alla vendita itinerante con obbligo di restare su uno stesso posto per massimo di un’ora e che invece vi era rimasto l’intera mattinata. Allo stesso sono state comminate 500 euro di multa. Il venditore era stato già in passato sanzionato dalla polizia locale di Jesi e da quella di un altro Comune per la stessa irregolarità. I controlli contro la vendita abusiva sono stati disposti dal comando di polizia locale, raccogliendo anche le sollecitazioni delle associazioni di categoria che, in più di una circostanza, avevano fatto appello affinché gli operatori commerciali del settore florovivaistico non venissero penalizzati - specialmente in giornate particolari dove la rivendita di fiori è maggiore - da chi svolge una concorrenza sleale non rispettando le norme in vigore.