Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 mag 2022

Muore a 39 anni: sua la tesi sul Jamboree

Clio Ritschl ha lottato contro una malattia: lascia una figlia. I genitori: "Il modo migliore per ricordarla è facendo una donazione all’Airc"

13 mag 2022
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione
Clio Ritschl laureata in Scienze della Comunicazione

Si è spenta a soli 39 anni Clio Ritschl, senigalliese doc che da qualche anno si era trasferita a Carrara, ma rimasta sempre profondamente legata alla sua città natale. Clio è morta ieri dopo aver lottato con tutte le sue forze contro un male che alla fine, purtroppo, non le ha lasciato scampo.

A dare la notizia della tragica scomparsa sono stati i parenti più stretti della ragazza che vogliono ricordarla per la sua grande tenacia e determinazione. "Ha lottato con la massima tenacia e determinazione possibile - ricorda la famiglia - purtroppo la malattia ha avuto la meglio su Clio, assistita fino all’ultimo dall’amore e dall’affetto di tutte le persone che le volevano bene. Donna forte, coraggiosa, riservata e altruista, ha lasciato questa vita e un grande vuoto in tutte le persone che la conoscevano".

Da qualche anno la donna viveva a Carrara, ma alla sua città era da sempre molto legata, tanto da essere tornata in città per far nascere all’ospedale cittadino sua figlia qualche anno fa, e tanto da aver dedicato addirittura al Summer Jamboree la sua tesi di laurea in Scienze della Comunicazione. Clio aveva studiato il fenomeno sociale e mediatico che già nel 2006 era diventato il festival e ne aveva fatto una piccola pubblicazione dal titolo "Il Summer Jamboree: analisi di un evento speciale e suo inserimento nel turismo della città di Senigallia" che le era valso la votazione finale di 108110. Anche se Clio si era trasferita da una decina d’anni a Carrara, aveva mantenuto con la città un forte legame e alcuni suoi coetanei la ricordano ancora.

Proprio la notizia della improvvisa e prematura scomparsa della 39enne ha suscitato molta commozione sul web dove in molti hanno lascito messaggi di cordoglio. "Ti ricordo come una ragazza riservata e pacata, questa notizia è un macigno" e ancora "un dolore immenso per i tuoi familiari e per chi ti conosceva e a loro va il nostro più sentito abbraccio".

I funerali di Clio, che oltre alla figlia lascia la mamma Rosaria, il papà Giuseppe e la sorella Martina, saranno celebrati questa mattina alle ore 11 a Carrara. I familiari, che per mesi hanno visto Clio lottare con coraggio e forza contro la malattia invitano a donare per la ricerca. "Per chi volesse ricordare Clio il modo migliore sarebbe effettuare una donazione alla Fondazione AIRC ( https:donazione.airc.it) per rendere il cancro sempre più curabile".

Giulia Mancinelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?