Sorpresi a bere alcol sulla spiaggia: multati

Si intensificano i controlli della polizia locale per far rispettare l’ordinanza comunale: sette sanzioni nel fine settimana da 166 euro l’una

Sorpresi a bere alcol sulla spiaggia: multati

Sorpresi a bere alcol sulla spiaggia: multati

Sorpresi a bere birra in bottiglia lungo la spiaggia di Falconara, pioggia di sanzioni nel weekend. Sette persone, infatti, sono state sorprese dalla Polizia locale mentre consumavano alcol in barba all’ordinanza del sindaco Stefania Signorini e multate per 166 euro.

Gli interventi degli agenti si sono svolti in due serate distinte, venerdì e sabato, ed hanno permesso di presidiare il litorale fino alle due. Sono stati individuati gruppetti di stranieri che si intrattenevano nel tratto di arenile antistante la stazione, intenti a bere alcolici in bottiglia in violazione alla misura sindacale del 29 maggio scorso, "che vieta di bere alcolici e soprattutto di usare contenitori in vetro al di fuori delle pertinenze delle attività di somministrazione".

Oltre alla contravvenzione a carico dei trasgressori, le bevande sono state confiscate e distrutte. Si tratta di persone residenti in larga parte in città, tra 18 e 50 anni, integrate e con un lavoro regolare, in alcuni casi titolari di attività sul territorio. Le operazioni degli uomini del Comando di Palazzo Bianchi hanno riguardato tutta la spiaggia attrezzata tra il cavalcavia Tramontana e il confine con Ancona, ma anche le piazze cittadine.

In particolare quelle di Castelferretti, le piazze Martiri delle Foibe ed Albertelli, dove sono state identificate alcune decine di giovani tra i 15 e i 25 anni. Dal Comune, ieri, hanno ricordato che "il consumo di alcol in spiaggia è consentito al bancone e sui tavoli degli chalet, che possono concedere la possibilità di consumare anche sotto l’ombrellone. L’utilizzo del vetro è invece consentito esclusivamente al bancone e ai tavoli – si è letto nella nota –. In base all’ordinanza del 29 maggio scorso è invece vietato tassativamente introdurre in spiaggia alcolici portati da casa e contenitori di vetro anche per bevande analcoliche, per evitare che il materiale vada in frantumi in spiaggia e possa ferire i bagnanti. Una misura, quest’ultima, adottata anche su suggerimento degli operatori balneari, che spesso durante la pulizia della sabbia ritrovavano schegge di vetro, molto pericolose per chi cammina a piedi nudi sull’arenile, soprattutto sul bagnasciuga".

Il sindaco Stefania Signorini, che ha mantenuto la delega alla Polizia locale dopo le dimissioni dell’assessore Raimondo Baia, ha rivolto il suo ringraziamento agli agenti "per l’attività di controllo sul rispetto delle regole, che in estate diventa prioritaria in orario serale e notturno e specie lungo la spiaggia, dove si concentra la presenza di persone che vogliono socializzare e divertirsi in tranquillità".

La sicurezza è missione comune ad operatori, autorità e forze di polizia. Giusto sabato i comandanti dei carabinieri di Falconara, Giuseppe Esposito, e Ancona, Nicola Caterino, hanno visitato alcuni chalet dopo raid vandalici e piccoli furti.

Giacomo Giampieri