Fugge dai domiciliari e sale sul treno, ma disturba i passeggeri e viene arrestato

Partito da Bologna e diretto a Bari il suo comportamento molesto non passa inosservato sul Frecciarossa: condotto nel carcere di Marino del Tronto in attesa di convalida

Polizia ferroviaria arresta passeggero molesto sul Frecciarossa diretto a Bari: era fuggito dai domiciliari

ANSA

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 26 febbraio 2024 – Era fuggito dagli arresti domiciliari e disturbava i passeggeri a bordo del Frecciarossa partito da Bologna e diretto a Bari. Sarebbe passato inosservato se avesse mantenuto un comportamento corretto, invece è stato arrestato e condotto nel carcere di Marino del Tronto.

Protagonista della vicenda un cittadino italiano di 45 anni, originario del sud Italia, che era salito sul treno a Bologna, diretto verso sud. L’uomo ha assunto subito un comportamento molesto a bordo delle carrozze del treno veloce, tanto che il controllore l’ha richiamato più volte, invitandolo a scendere dal treno nelle fermate intermedie.

Visto il rifiuto, il capotreno ha deciso di chiedere l’intervento della polizia ferroviaria che è entrata in azione nella stazione di San Benedetto. Gli agenti l’hanno condotto in ufficio e durante le formalità di rito e di identificazione dell’uomo, dalla banca dati è emerso che si trattava di un cittadino colpito da un provvedimento di rintraccio per evasione dai domiciliari. Tratto in arrestato è ora in attesa dell’udienza di convalida del provvedimento.