Vignaioli indipendenti invadono Bologna: il programma tra degustazioni e notte bianca

Dal 25 al 27 novembre nei padiglioni di BolognaFiere via alla 12esima edizione. E anche la città grazie alla collaborazione co Ascom e Amo la città sarà parte integrante della rassegna

Via al Mercato dei vini a Bologna: dal 25 al 27 novembre

Via al Mercato dei vini a Bologna: dal 25 al 27 novembre

Bologna, 22 novembre 2023 – Da un vino all'altro, dal 25 al 27 novembre, in 30.000 metri quadrati all'interno dei padiglioni 28,29,30 e 36 di BolognaFiere, per la dodicesima edizione (la prima a Bologna) del Mercato dei Vini dei vignaioli indipendenti Fivi.

Circa mille vignaioli, di cui 10 dalla provincia di Bologna, e oltre 8.000 vini provenienti da tutta Italia in “un mercato aperto a tutti, dove grazie ai carrelli Fivi si potrà fare shopping di vini e sarà possibile anche farsi recapitare direttamente a casa quanto acquistato”, ha commentato Alice Giuliani, responsabile show office BolognaFiere.

Da sabato partirà anche una raccolta fondi “per dimostrare - insieme a ‘Casa delle Donne per non subire violenza’ di Bologna - la nostra vicinanza verso le donne che ogni giorno subiscono violenze”, annuncia Giuliani.

Accanto ai vignaioli soci Fivi, saranno presenti anche i vignaioli europei di due associazioni nazionali appartenenti a Cevi (Confederation Europeenee Des Vignerons Independants) e 29 olivicoltori indipendenti soci della Fioi (Federazione italiana olivicoltori indipendenti). “Un evento che rappresenta la volontà di Fivi di portare a stretto contatto con il pubblico i vignaioli, per dare alle persone la possibilità di conoscere il pensiero di chi produce la bottiglia”, ricorda Rita Babini, vignaiola e segretaria nazionale Fivi.

Grazie alla collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna e con Amo (Associazione mescitori organizzati), la città sarà parte integrante della rassegna assieme ai vignaioli. Giovedì ci si preparerà alla festa con Wine City Night, organizzata da Amo, mentre sabato con la Notte bianca dei vignaioli, i produttori di vino “racconteranno nei locali alcuni dei nostri vini artigianali del territorio. Un’occasione per il consumatore di conoscere i piccoli produttori e di comunicare con loro”, racconta Roberto Melloni, presidente ristoratori Confcommercio Ascom Bologna. “Circa quindici locali che spiegheranno al cliente l’essenza del vino in un’esperienza di qualità”, spiega Vincenzo Montanaro AMO- Associazione Mescitori Organizzati.

Il ricco programma della tre giorni darà spazio anche alle quattro masterclass dedicate alle altrettante eccellenze dell’enologia italiana: dal Fiano di Avellino al Pigato, dall’Aglianico del Vulture al Lambrusco, il tutto attraverso il racconto dei vignaioli e di Alma, la scuola internazionale di cucina italiana. Saranno assegnati anche il premio ‘Leonildo Pieropan 2023’, in memoria di uno dei pionieri di Fivi, e il ‘Vignaiolo come noi’. Il primo verrà assegnato al vignaiolo abruzzese Emidio Pepe, il secondo all’artista Stefano Belisari, in arte Elio.

Il mercato sarà aperto sabato 25 novembre e domenica 26 novembre dalle 11 alle 19, e lunedì 27 novembre dalle 11 alle 17. Il biglietto per il singolo giorno costa 25 euro, se acquistato online, e 30 euro se acquistato in fiera. Oppure 40 euro per i due giorni, 50 euro se comprato in fiera, o 60 euro per i tre giorni, 70 euro se comprato in fiera. Il parcheggio di riferimento è il multipiano Michelino, che per l’occasione avrà un costo di 5 euro per tutto il giorno.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro