Bologna Marathon 2024: il percorso della gara

La kermesse scatta domenica 3 marzo alle 9.15 da piazza Maggiore e sono previsti alla partenza seimila atleti. Preoccupazione per la situazione smog, ma l’assessora Li Calzi rassicura: “La situazione migliorerà”

Bologna Marathon si corre domenica 3 marzo 2024

Bologna Marathon si corre domenica 3 marzo 2024

Bologna, 20 febbraio 2024 – "Il segreto è Bologna" è il motto di una Bologna Marathon che non guarda solo all'aspetto competitivo, ma che si intreccia con la storia, la cultura, l'arte, la musica e il buon cibo tipico del nostro territorio. La terza edizione della maratona si terrà nella mattinata di domenica 3 marzo (inizio ore 9.15), e sono attesi quasi 6000 atleti, record assoluto della rassegna che inizierà e arriverà in piazza Maggiore.

Ma, a 12 giorni dal via, tengono banco i livelli dell'inquinamento: negli ultimi giorni i valori delle polveri sottili hanno raggiunto livelli preoccupanti, tanto che da Arpae ieri è arrivato il suggerimento di non andare a correre. Un bel dilemma per centinaia di runner bolognesi che in questi giorni stanno rifinendo la preoccupazione.

L'assessora Roberta Li Calzi, ex calciatrice e oggi maratoneta, rassicura: "Magari avremo avuto questi giorni con qualche sacrificio in più e qualche corsa in meno, ma sono certa che da qui alla maratona ci potremo preparare al meglio a quell'evento perché la situazione migliorerà”, l'auspicio. I numeri e il programma della Bologna Marathon sono stati presentati oggi in Comune..

I percorsi della Bologna Marathon

Il centro della manifestazione è il percorso classico di 42,195 km, ma c’è tanta attesa anche per la XX edizione della “21 km – Unipol move run tune up” (ore 8.45), che ha già raggiunto il tetto massimo di 3mila iscritti. Oltre ai già citati, gli altri percorsi sono la non competitiva “5 km Tecnocasa city run”, che partirà il 3 marzo alle 10.15, e c’è spazio anche per la Run5000, con ben 16 enti della federazione del terzo settore coinvolti, e la corsa dedicata alle bambine e i bambini, prevista per sabato 2 marzo (ore 11). La festa per i più piccoli, però, inizierà prima con gli speciali allenamenti di Cecilia TataFitness e i giochi di intelligenza emotiva di Six Seconds. Sono ancora aperte, fino alla mezzanotte del 21, le iscrizioni per la 30Km dei Portici (inizio ore 9.15) e per la Bologna Marathon, che al momento sono rispettivamente sui 1300 e 1500 atleti. Le iscrizioni chiuderanno il 28 febbraio per le corse non competitive.

La mappa della maratona di Bologna
La mappa della maratona di Bologna

Crescono le runner donne 

A sorprendere, però, è il dato che “vede più di 600 i runner stranieri (l’11%), provenienti da quasi 80 paesi, e il fatto che il 30% dei partecipanti saranno runner donne”, parla la presidentessa di Bologna Marathon Teresa Lopilato. “Ci aspettiamo vengano abbattuti tutti i record della maratona”, racconta il fondatore della “Unipol move run tune up”, Stefano Soverini”. Per questo, è caccia allora al record detenuto, nel maschile, dal vincitore 2023, il bolognese David Colgan (2.28.23), e nel femminile da Federica Moroni nel 2021 con 2.53.05. Tra gli atleti anche Njeri Simon Kamau (Kenya) e il bolognese Riccardo Vanetti, dal record personale di 2.31.14 nel 2023. Nel femminile oltre a Moroni, anche Alice Guerra, Giorgia Venturi e l’esordio di Alice Cuscini, classe 1992 di Medicina.

La mappa della mezza maratona a Bologna
La mappa della mezza maratona a Bologna

Le iniziative legate alla gara

“Senza i partner non riusciremo ad avere questo evento”. È per questo che il responsabile marketing e comunicazione di Bologna Marathon Fabio Cavallari ci tiene a ricordare tutti coloro che hanno contribuito alla corsa e le iniziative che si susseguiranno lungo tutto il weekend. A partire da venerdì, tra palazzo d'Accursio, piazza del Nettuno e piazza Maggiore, si raduneranno i runner e i 30 espositori, oltre ai partner e i punti ristoro. Un premio speciale, voluto da Tigotà per promuove la gender equality e la partecipazione delle donne allo sport, ricompenserà le tre ragazze più giovani che il 3 marzo taglieranno il traguardo delle rispettive gare. Ed è fortissima l'attenzione all'impatto ecologico, grazie alla onlus “La Fraternità”. “Collaboreremo affinché gli ultimi diventino i primi”, annuncia Francesca Tonelli, dell'Onlus. Bologna unirà sport e musica attraverso la marcia di dieci bande musicali provenienti da tutta la Regione, composte da quasi 40 componenti ciascuna e organizzata da fondazione Entroterre e Anbima Emilia Romagna. I musicisti si esibiranno lungo il percorso, “in una festa che coinvolge tutti i cittadini e le cittadine”, parla il presidente di Anbima Emilia Romagna Alessandro Ricchi. Ad arricchire l’offerta culturale sarà l'iniziativa “M+M - Maratona e Musei”, ideata dal Settore Sport e dai Musei Civici di Bologna.

“Visite guidate gratuite in cui saranno raccontate storie di sport, con l’obiettivo di ripercorre la storia della Maratona e gli atleti che vi hanno partecipato. Un bellissimo matrimonio tra arte e sport presente all’interno delle nostre collezioni museali”, aggiungono la direttrice dei Musei Civici di Bologna Eva Degli Innocenti e il direttore del settore Sport comunale Paolo Ricci. Inoltre, nel weekend della maratona sono previsti 3 tour sportivi gratuiti, organizzati da "Succede solo a Bologna”.

In modo da permettere ai cittadini di programmare al meglio il proprio weekend, verranno annunciate tra pochi giorni le limitazioni del traffico previste tra le 7.30 e le 15.30 del 3 marzo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro