Bologna città 30, multato il primo automobilista: andava ai 39 km/h

Sotto le Due Torri è arrivato il D-day, in funzione ci sono tre telelaser e quattro infovelox. Fermata una seconda persona alla guida, che faceva i 44 km/h. L’ispettore Pizzardi: “Le sanzioni verranno elevate se si superano i 36 km/h considerando i 5 km di tolleranza”

Bologna, 16 gennaio 2024 – La prima multa arriva alle 10 in via Azzurra. Sergio Baldazzi, orefice, viene fermato dagli agenti della polizia locale per aver superato il limite di 4 km orari (video). "Facevo i 39, considerando i 5 chilometri di tolleranza ho superato il limite di soli 4 chilometri... Che cosa penso della Città 30? Meglio non farmi parlare. E dire che ero informato. Ho anche visto il pannello con la velocità (l'infovelox, ndr), pensavo di aver superato il blocco... e invece il telelaser era pochi metri dopo: è così che si incassa. Ma vi rendete conto - dice - che è difficilissimo andare ai 30. Bisogna guardare in continuazione il contachilometri, ma così facendo si perde di vista la strada". La sanzione intera è di 42 euro, se paga entro 5 giorni è di 29,40 senza decurtazione di punti. Il primo multato della giornata reagisce con il sorriso: "Mi daranno il Tapiro di Striscia la Notizia. Chi mai è stato multato per andare a 39 chilometri orari?".

Passa un'ora e un altro automobilista viene fermato. Questa volta la velocità rilevata è di 44 chilometri orari. "Vengo da Rimini, sapevo della Città 30 ma non che da oggi iniziassero le multe. È andata così, dovremo abituarci”. Però anche per lui multa intera di 42 euro.

Leggi anche: Autobus, Uiltrasporti: "Dopo le prime ore, ritardo di 23 minuti in media”

Bologna città 30: al via le multe con infovelox e telelaser
Bologna città 30: al via le multe con infovelox e telelaser

È così che si è svegliata la città oggi: più lenta e meno rumorosa. Dopotutto è il D-day della Città 30, giorno in cui partono le sanzioni, e il nostro primo test è partito, appunto, in via Azzurra, la strada dove venne investita l'81enne Luisa Giovannini. Già di prima mattina in tutta la città sono in funzione tre telelaser e quattro infovelox. La prima multa è stata staccata, ma in via Azzurra, gli automobilisti sono disciplinati: rispettano il limite e, anzi, la maggior parte procede con estrema lentezza, soprattutto in prossimità della 'pistola' telelaser, visto che già 80 metri prima c'è l'infovelox con il pannello luminoso che indica la velocità. L'agente che "punta" gli automobilisti nota che la maggior parte procede tra i 15 e i 20 chilometri orari con i motori che sembrano quasi sussurrino.

L'ispettore Leonardo Pizzardi conferma "che le sanzioni verranno elevate se si superano i 36 km/h considerando i 5 km di tolleranza, mentre la più alta va oltre i mille euro se si supera il limite di oltre 40 km orari". I pannelli infovelox, ricorda, "sono un aiuto per i cittadini per rispettare i limiti".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro