NICODEMO MELE
Cronaca

"Colpito con un pugno da un consigliere comunale"

Sasso Marconi (Bologna): Achille Chillari (lista civica Dimmi di Sasso) ha denunciato il collega Alberto Venturi, esponente di Centro sinistra per Sasso Marconi

La foto del consiglio: Chillari, primo a sinistra, e Venturi, penultimo a destra

La foto del consiglio: Chillari, primo a sinistra, e Venturi, penultimo a destra

Sasso Marconi (Bologna), 25 aprile 2024 – "Un diretto destro, dal basso verso l’alto, che mi ha preso un pieno la mascella, il labbro e il naso. Risultato: 10 giorni di prognosi decretati dal Cau dell’ospedale di Vergato e una denuncia da me presentata contro Alberto Venturi, consigliere di Centro sinistra per Sasso Marconi, autore del pugno".

Tranquillo, ma ancora con il cuore in gola, Achille Chillari (lista civica Dimmi di Sasso), al termine di una mattinata passata nella caserma dei Carabinieri sintetizza così i minuti concitati passati martedì sera a conclusione della discussione della mozione presentata dal suo gruppo in merito ad una richiesta di modifica del tracciato della nuova pista ciclabile in zona Borghetti, svoltasi nel corso della seduta del Consiglio comunale nelle sale di Colle Ameno.

"Deluso dalla bocciatura della nostra mozione – è il racconto di Chillari – e amareggiato per lo schiaffo morale inflitto alle 700 persone che avevano firmato la petizione per la modifica del progetto della ciclabile, mi sono alzato e sono andato via dopo un applauso ironico alla maggioranza. Alberto Venturi mi è venuto dietro e, mi ha raggiunto nell’atrio dove, dopo un breve scambio di battute mi ha strattonato e poi ha fatto partire il diretto. Sono tornato in aula sconvolto. La seduta è stata sospesa a causa delle urla. Il sindaco Roberto Parmeggiani e il suo vice sono venuti ad esprimermi solidarietà. Venturi ha negato l’aggressione e non si è scusato. Ho chiamato i carabinieri che vaglieranno le immagini delle eventuali telecamere nell’atrio. Poi sono andato al pronto soccorso di Vergato dove mi hanno dato 10 giorni di prognosi e ieri sono andato a denunciare Venturi per l’aggressione".

Marco Mastacchi, capo gruppo della lista civica Dimmi e consigliere regionale, era a casa ammalato.

"Ma ho seguito il Consiglio comunale in streaming – rivela – è ho visto bene com’è stata messa in atto l’imboscata. Per tutto l’iter del dibattito sulla nostra mozione Venturi non è mai intervenuto, ma quando Chillari è uscito dall’aula si vede bene che lo insegue.

Più triste il capo gruppo del Pd Simone Lodi che su Facebook ci dipinge come "gente fascista nell’anima".

"Purtroppo – aggiunge - nei prossimi anni in consiglio comunale sarà sempre peggio perché certe persone (sempre più aggressive, mendaci, volgari e pericolose) siederanno su quegli scranni". Quasi una dichiarazione di sconfitta alle elezioni comunali".

"In queste ultime settimane – si legge in un comunicato della lista Dimmi – Chillari è stato in prima linea nella raccolta di 700 firme per evitare il passaggio della ciclopedonale davanti ai negozi dei Borghetti e per difendere il piccolo commercio locale". "Totale solidarietà a Chillari – aggiunge Matteo Di Benedetto, vicesegretario provinciale Lega – l’augurio è che la maggioranza del Comune prenda le distanze dall’episodio".

E Roberto Parmeggiani, sindaco di Sasso Marconi, scarica Venturi.

"Ci rimettiamo alle indagini degli organi preposti – dichiara – siamo dispiaciuti per questo increscioso episodio e prendiamo le distanze da ogni forma di discussione che esca dai canoni del rispetto reciproco, sfociando in atteggiamenti aggressivi e prevaricatori".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro