Bologna: morta in casa da settimane, le indagini non escludono l’omicidio

Francesca Migliano aveva 52 anni. Il cane, rimasto chiuso per giorni, ha contaminato il cadavere trovato in avanzatissimo stato di decomposizione. E’ stata la madre a chiamare i carabinieri. Cosa sappiamo sul giallo di via Cartoleria

Morta in casa in via Cartoleria, a Bologna: il cadavere di Francesca Migliano trovato dopo settimane. Indagini dei carabinieri (archivio)

Morta in casa in via Cartoleria, a Bologna: il cadavere di Francesca Migliano trovato dopo settimane. Indagini dei carabinieri (archivio)

Bologna, 15 gennaio 2024 – Morta in casa da alcune settimane: è stato scoperto stamattina in centro a Bologna il cadavere di una donna di 52 anni, Francesca Migliano.

Il macabro ritrovamento è avvenuto in pieno centro, in via Cartoleria. E sulla sua morte aleggia l’ombra dell’omicidio. 

Il cadavere è stato trovato in avanzatissimo stato di decomposizione e il cane della vittima, rimasto chiuso per così tanti giorni, ha contaminato in diversi punti il corpo e l'intero appartamento.

Secondo le prime informazioni, la morte risale ad alcune settimane fa.

Chi ha scoperto il cadavere 

A trovare il corpo di Francesca Migliano è stata la madre della 52enne, che non avendo sue notizie e dopo avere tentato senza successo di telefonarle, è andata a controllare. Appena ha varcato la soglia, ha visto il cadavere sul pavimento del salotto e ha subito chiamato il 112.

Le indagini 

I carabinieri della Compagnia Bologna Centro e della sezione Investigazioni Scientifiche hanno svolto un lungo sopralluogo nell'appartamento di via Cartoleria. Sarà svolta l'autopsia, per chiarire se si sia trattato di un decesso per cause naturali o di un omicidio (ipotesi, quest’ultima, non esclusa viste le condizioni del corpo e dell’abitazione, con tracce di sangue sparse).

Non sarebbero stati trovati segni di effrazione.

Al setaccio i dispositivi elettronici e le piattaforme online di Francesca Migliano, per risalire agli ultimi contatti.

Cosa sappiamo della vittima

Secondo quanto appurato dalle indagini, Francesca Migliano lavorava in casa dove riceveva i clienti. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro