Uomini e Donne, ecco Dino Candelà di Bologna: da mastro barbiere a corteggiatore

Chi è il cavaliere arrivato nel parterre dello studio di Maria De Filippi

Dino Candelà dalla barberia di via de' Carbonesi al parterre di Uomini e Donne

Dino Candelà dalla barberia di via de' Carbonesi al parterre di Uomini e Donne

Bologna, 22 aprile 2024 - Nel salotto più seguito dagli italiani nella fascia pomeridiana, quello di Uomini e Donne, c'è un cavaliere dal viso noto a Bologna.

Parliamo di Dino Candelà, mastro barbiere e proprietario del Barber Shop di via de' Carbonesi, nel pieno centro storico della città, a un passo da piazza Maggiore. 

Il cavaliere del parterre del trono over degli studi Elios è di origine siciliana e arriva sotto le Due Torri dal borgo medievale di Erice nel 2002. Dopo anni trascorsi tra i nostri Portici, Candelà dà vita alla sua prima attività a San Lazzaro, per poi aprire, circa dieci anni fa, il suo primo shop nel cuore del centro, diventato una chicca per i clienti.

Una bottega d'altri tempi, che avvolge i frequentatori in un'atmosfera vintage capace di trasportarli nelle dimensioni dei barber shop americani degli anni 40 e 50. Ma la tradizione rimane sempre quella delle barberie siciliane, dove Candelà, ora sotto i riflettori di Uomini e Donne, ha imparato l'arte del suo mestiere.

Un personaggio artistico e creativo, che si è innamorato subito di Bologna, meta scelta per seguire la sua passione lavorativa, diventata poi casa. Casa che ha difeso e sostenuto nella lotta a Città 30, all'inizio della quale Candelà ha chiuso bottega in segno di protesta, ricevendo nei giorni successivi anche la visita del sindaco Matteo Lepore. 

Ora non ci resta che aspettare di scoprire come si evolverà il suo percorso all'interno del talk show, in cui Candelà si metterà in gioco lasciando le forbici nel cassetto.