Boxe clandestina a Cesena: i carabinieri ‘salgono’ sul ring

Genitori e militari hanno intercettato i messaggi che circolavano sulle chat dei minorenni. Sabato sera il blitz nella zona del Foro Annonario: alcuni ragazzi intercettati e identificati

Incontri clandestini di boxe: il blitz dei carabinieri sabato sera in via Fattiboni a Ccesena
Incontri clandestini di boxe: il blitz dei carabinieri sabato sera in via Fattiboni a Ccesena

Cesena, 13 novembre 2023 – I messaggi avevano iniziato a circolare già dal primo pomeriggio. Ed erano inequivocabili. Un guantone da boxe rosso al centro dello schermo a sfondo nero e giusto le poche parole che servivano per dare appuntamento in serata nella zona del Foro Annonario, che già nei mesi scorsi (video) era stata teatro di una serie di incontri clandestini di pugilato tra giovani residenti in città.

Incontri clandestini di boxe: il blitz dei carabinieri sabato sera in via Fattiboni a Ccesena
Incontri clandestini di boxe: il blitz dei carabinieri sabato sera in via Fattiboni a Ccesena

Ma la convocazione è arrivata in un contesto ben diverso rispetto a quello degli ultimi tempi: la comunità, turbata da quanto era accaduto appena poche settimane fa nell’area dell’Ippodromo quando venne organizzata una vera e propria serata di pseudo incontri in strada, davanti a un pubblico di diverse centinaia di persone, ha tenuto gli occhi e le orecchie aperte pensando al bene comune e così le chat dei ragazzini sono state passate al setaccio.

Con successo. In particolare i genitori di una scuola media del territorio, molto preoccupati per i comportamenti sopra le righe di alcuni giovanissimi alunni che in più di un’occasione si sono resi protagonisti con e senza guantoni, con ripercussioni anche per i loro figli, del tutto estranei ai fatti, si stanno operando per sensibilizzare il più possibile il territorio e le istituzioni chiedendo interventi radicali sulla problematica.

Già nelle scorse settimane i carabinieri di Cesena erano entrati in possesso dei video girati durante gli pseudo incontri, provvedendo a identificare i protagonisti. E sabato sera, dopo aver intercettato i messaggi che preannunciavano l’ennesimo match clandestino, si sono fatti trovare pronti. Il loro intervento è in effetti probabilmente stato provvidenziale a sedare gli animi di un nutrito gruppo che intorno alle 21.30 si stava radunando nella zona di via Fattiboni, tra il Foro Annonario e la Rocca Malatestiana, evidentemente in risposta al messaggio circolato via chat. Alla vista dei lampeggianti del 112, alcuni hanno cercato di dileguarsi in fretta, altri sono stati intercettati e identificati.

I carabinieri sono rimasti in zona, tenendo monitorata la situazione e costringendo i giovanissimi a rivedere così i loro piani. Il segnale è incoraggiante: l’attenzione è alta e chi pensa di poter utilizzare le strade di Cesena come il suo ring personale, dovrà fare i conti con una città che non ha intenzione di restare a guardare.