Ginnastica Cesena è subito protagonista

Nel debutto a Brescia, la squadra maschile ’ Romagna Team’ si è classificata seconda, la femminile ’Renato Serra’ invece ha chiuso quarta

Ginnastica Cesena è subito protagonista
Ginnastica Cesena è subito protagonista

Partenza col turbo per la ginnastica artistica cesenate, che nella prova di debutto della stagione 2024 svoltasi lo scorso fine settimana a Brescia, si è immediatamente posizionata ai piani altissimi delle classifiche maschile e femminile di serie A1.

Per quanto riguarda gli uomini, la compagine griffata ’Romagna Team’ pur orfana di Nestor Abad, si è classificata seconda, dietro a Macerata.

"E’ andata davvero bene - sorride il presidente Corrado Maria Dones - tanto più che Macerata era già al completo, mentre noi abbiamo ancora un ampio margine di miglioramento. In tutti gli attrezzi siamo andati meglio di loro, con la sola eccezione del cavallo con maniglie, dove le cose non sono andate bene e questo ci è costato il primo posto. Avessimo avuto anche Nestor, avremmo potuto aggiungere almeno un paio di decimi di punteggio per ogni attrezzo e avremmo chiuso davanti; avessimo fatto un errore in meno, avremmo chiuso davanti... Insomma la stagione promette molto bene".

Anche perché pure altri cesenati avranno l’occasione di migliorarsi, a partire per esempio da Andrea Dotti, incappato in una giornata no, o dal nuovo arrivato Lorenzo Casali, che era probabilmente all’80% della condizione, dal momento che ha nel mirino la partecipazione alla prova di coppa del mondo che si terrà nelle prossime settimane al Cairo. "Al volteggio - conferma Dones - generalmente è stabile intorno al punteggio di 14.60, mentre a Brescia si è fermato a 13.30, presentando un programma diverso. Ancora: se fosse stato al meglio della condizione, avrebbe svolto il suo tradizionale esercizio e noi probabilmente avremmo vinto. Ci prendiamo comunque i tantissimi riscontri positivi che abbiamo avuto dalla prova di debutto, impreziosita in particolare da un Niccolò Vannucchi che è stato magnifico. Il nostro obiettivo è chiudere in uno dei primi due posti, per prenderci il vantaggio dalla testa di serie nelle final six. Sarà una sfida a tre tra noi, Macerata e Mestre".

Ottimi riscontri sono arrivati anche dal settore femminile della ’Renato Serra’, che ha chiuso quarta: "E’ andata anche meglio delle aspettative - chiude il cerchio Dones -: Chiara Barzasi si è confermata un’atleta di primissimo piano e abbiamo avuto ottimi riscontri pure dalla rientrante Lisa Agosti. Un plauso speciale però lo merita la giovanissima Vittoria Ferrarini, classe 2010, che deve ancora compiere 14 anni, che al volteggio ha ottenuto il quarto punteggio assoluto, dietro soltanto a due atlete senior della squadra nazionale che parteciperanno alle olimpiadi: Vittoria ha davvero tutto ciò che le serve per diventare una grandissima".