Minacciava di morte e pedinava l’ex fidanzata fin sotto casa: arrestato nel cesenate

Proprio quando la donna si è decisa a denunciare e si trovava nella caserma dei Carabinieri di Gambettola ha ricevuto l’ennesimo messaggio minatorio: i militari hanno avviato immediate ricerche

La 34enne, esasperata e intimorita dagli atteggiamenti dell'ex, lo ha denunciato
La 34enne, esasperata e intimorita dagli atteggiamenti dell'ex, lo ha denunciato

Gambettola (Cesena), 6 dicembre 2023 – Un 34enne ritenuto responsabile dell'ipotesi di reato di ‘atti persecutori’ è stato arrestato nei giorni scorsi dai Carabinieri di Gambettola, nel cesenate. Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari, l'uomo, dopo la fine della relazione sentimentale con una sua coetanea del luogo, non si è rassegnato alla fine del rapporto.

Dal giugno scorso, quindi, l’uomo ha avuto una serie di condotte persecutorie nei confronti della donna. Minacce di morte e messaggi minatori via chat, ma anche pedinamenti e appostamenti vicino casa. Così la 34enne, esasperata e intimorita dagli atteggiamenti dell'ex, lo ha denunciato.

Proprio quando la donna si trovava nella caserma di Gambettola (la sera del 30 novembre) ha ricevuto dal persecutore alcuni messaggi dal contenuto minatorio con la richiesta di incontrarsi. Rassicurata la vittima, i carabinieri hanno avviato immediate ricerche che hanno consentito di rintracciare e arrestare l'uomo, che si era appostato e nascosto nei pressi dell'abitazione di lei. All'esito delle formalità di rito l'uomo, dopo la convalida dell'arresto, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa delle decisioni del giudice.