Ripartono e-bike e monopattini. Servizio a noleggio con 350 mezzi

L’operatore nazionale ‘Ridemovi’ individuato dall’amministrazione comunale per i prossimi due anni

La presentazione del nuovo servizio di monopattini elettrici e biciclette a noleggio.

L’operatore nazionale ‘Ridemovi’ individuato dall’amministrazione comunale per i prossimi due anni

Cesena, 29 marzo 2024 – Nei giorni in cui a Roma il Governo è al lavoro sull’approvazione delle nuove norme del codice della strada, a Cesena prende il via il servizio di noleggio di biciclette a pedalata assistita e monopattini elettrici (con questi ultimi particolarmente nel mirino di nuove stringenti disposizioni tra le quali spiccano per esempio l’obbligo del casco e il divieto di circolare nelle aree pedonali, aspetti probabilmente destinati a pesare in maniera significativa sull’utilizzo).

Dalle prossime settimane in ogni caso in città arriverà una flotta composta da 200 monopattini e 150 ebike messa a disposizione da ‘Ridemovi’, nuovo operatore con sede a Milano (ampiamente presente su tutto il territorio nazionale e in costante fase di espansione anche a livello europeo) individuato dall’amministrazione comunale per gestire il servizio di noleggio per i prossimi due anni, dopo l’uscita del gestore Hellbiz che aveva lanciato il servizio in città.

Le novità sono fondamentalmente due: si allargherà l’area nella quale potranno essere utilizzati i veicoli e faranno il loro robusto ingresso nella dotazione anche le biciclette a pedalata assistita, sulle quali il Comune, come del resto i fornitori del servizio, conta molto, nell’auspicio di intercettare una fetta più ampia di fruitori rispetto a quelli del monopattino.

Quest’ultimo in effetti, dopo il ‘boom’ dettato dalla moda e dalla curiosità nei primissimi tempi, ora sta facendo i conti con un progressivo rintracciamento nel numero delle corse. Corse che rimangono in ogni caso di significativo impatto per i budget di ‘Ridemovi’ che, in particolare nelle grandi città, intercettano ancora l’interesse dell’utilizzatore ‘ludico’, come può essere il turista a passeggio, che decide di concedersi lo sfizio di uno spostamento non convenzionale. In relazione alle ebike invece la fetta più importante degli utilizzatori sottoscrive formule di abbonamento in grado di spalmare – e abbassare – i costi medi.

Il capitolo costi è ovviamente uno di quelli cruciali. Al momento si parte dalle tariffe singole: un euro per sbloccare il veicolo, più altri 25 centesimi per ogni minuto di utilizzo. E’ invece in fase di valutazione la formazione degli abbonamenti, i cui importi variano da città a città. Con alcune precisazioni: la sosta si intende ‘conclusa’ quando viene scattata una foto col telefono che testimonia il parcheggio. Questo però non può essere effettuato in maniera ‘selvaggia’: oltre un determinato raggio dal cuore della città, non verrà riconosciuto e soprattutto dovrà essere effettuato in maniera rispettosa del codice della strada e degli altri utenti, pena una penale extra immediatamente addebitata.

Per utilizzare bici e monopattini serve aver scaricato sul proprio telefono l’app di ‘Ridemovi’ e fornito gli estremi di una carta di credito. Il noleggio può essere effettuato anche da minorenni. E’ anche possibile sottoscrivere un’assicurazione che protegga l’utilizzatore dalla richiesta di rivalsa in caso di incidente con colpa.

"Nel 2023 – spiegano da Ridemovi –su 40.000 mezzi circolanti, abbiamo ricevuto una ventina di richieste di danni, di cui solo 4 per incidenti. Certo, nessun rischio può o deve essere sottovalutato, però è anche corretto contestualizzare i numeri. Quale mezzo è più esposto a rischi? Il monopattino, prima di tutto per via del modo non consono col quale qualcuno decide di impiegarlo".

Le biciclette sono equipaggiate di Gps, tessera sim e un lucchetto intelligente brevettato che viene sbloccato/bloccato tramite l’app. E’ integrato un sistema gps in grado di tracciare sempre la posizione del mezzo e l’utente, attraverso l’app, può segnalare anche eventuali guasti e malfunzionamenti. Il nuovo servizio è stato presentato ieri dal sindaco Enzo Lattuca, dall’assessora alla mobilità Francesca Lucchi, dal dirigente del settore tutela dell’ambiente del Comune Giovanni Fini e da Davide Lazzari e Alessandro Gabriele di Ridemovi.