Guerra allo spaccio, in campo la polizia locale

La Polizia Locale di Portomaggiore si forma sulla protezione delle scuole contro lo spaccio di droga, grazie a un progetto finanziato dal Ministero dell'Interno. Il personale si è formato con l'aiuto dei Carabinieri per contrastare efficacemente questo fenomeno.

Guerra allo spaccio, in campo la polizia locale
Guerra allo spaccio, in campo la polizia locale

La Polizia locale va a scuola per formarsi sulla protezione…alle scuole. Sembra un gioco di parole, ma è tutto vero: nell’ambito del progetto finanziato dal ministero dell’Interno, per il tramite della Prefettura, sulla vigilanza davanti agli istituti scolastici per prevenire fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti, la Polizia Locale si affida all’Arma dei carabinieri per sviluppare la propria capacità di intervento. Il progetto, in base a un protocollo siglato a fine ottobre dello scorso anno tra prefetto e sindaco del Comune di Portomaggiore, prevedeva – tra le altre cose – l’impiego di personale della Polizia locale nello svolgimento di una attenta attività di prevenzione per contrastare spaccio e uso di sostanze stupefacenti nelle immediate vicinanze dei plessi scolastici e comunque nelle aree frequentate dai ragazzi che frequentano le lezioni. Il sindaco Dario Bernardi e il comandante della Polizia locale hanno chiesto, e ottenuto, un intervento di formazione a cura del comandante della Compagnia Carabinieri di Portomaggiore, capitano Raffaele Tufano, sul tema scottante della diffusione di queste sostanze tra i ragazzi, e di come si deve operare con professionalità, sensibilità e precisa conoscenza delle norme che regolano questo delicato ambito. L’intervento formativo si è svolto il 31 gennaio nella sede della Polizia locale nel centro cittadino, ha coinvolto una decina tra ufficiali e agenti che hanno attentamente seguito le indicazioni fornite dal Comandante Tufano, e ne hanno tratto preziosi insegnamenti operativi e organizzativi. "Abbiamo pensato di rivolgerci specificamente al comandante della Compagnia dell’Arma proprio conoscendo la sua capacità di rappresentare un tema così importante", commenta il sindaco Dario Bernard.